© Sirotti

Giro d’Italia 2020, la Total-Direct Energie va verso la rinuncia alla partecipazione

Non è ancora ufficiale, ma più che probabile. La Total-Direct Energie rinuncerà alla partecipazione al Giro d’Italia 2020. Stando a quel che riporta L’Equipe, ci sarebbe stato un incontro tra Mauro Vegni e Jean-René Bernaudeau, con quest’ultimo che avrebbe accettato di non partecipare. La formazione francese avrebbe diritto a prendere parte alla Corsa rosa del prossimo anno per via del primo posto ottenuto nella classifica UCI delle formazioni Professional, risultato che darebbe alla squadra transalpina di partecipare – da regolamento –  a tutte le gare World Tour e, in particolare, ai tre Grandi Giri.

Indiscrezioni parlando infatti di un colloquio fra Vegni, numero 1 dell’organizzazione del Giro, e Bernaudeau, manager della Total-Direct Energie. Al centro della conversazione il tentativo di Vegni di indurre il francese a rinunciare alla Corsa rosa per dare priorità all’interesse nazionale e poter quindi liberare un posto per le squadre italiane Androni Giocattoli-Sidermec, Bardiani-CSF e Neri Sottoli-Selle Italia-KTM. Secondo L’Equipe, Bernaudeau si sarebbe mostrato “sensibile agli argomenti presentati da Vegni in merito alla possibile rinuncia”.

Con il passaggio a 19 del numero di squadre World Tour e l’invito obbligatorio, per via del regolamento UCI, per la Total-Direct Energie, Mauro Vegni temeva di avere solo due inviti a disposizione per le squadre Professional italiane. “Il nostro Paese ha dato molto al ciclismo – aveva dichiarato il ‘patron’ in occasione della presentazione del Giro d’Italia 2020 – Spero che Total-Direct Energie, che si concentrerà sul Tour de France, rifiuterà l’invito in modo da poter invitare i nostri team italiani”.  A quanto pare il suo appello sarebbe stato ascoltato. In attesa di ufficialità, la squadra di Niki Terpstra e Niccolò Bonifazio, fra gli altri,  inizierà il suo percorso di avvicinamento al 2020 con un periodo di allenamento a Calpe, in Spagna, che inizierà la prossima settimana.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Un commento

  1. Vergogna. Il signor Vegni che va a chiedere a Bernaudeau di lasciare a casa la sua Direct Energie e di non presentarsi al Giro? Ma è pazzesco. Per invitare quelle squadracce italiane Continental che servono solo per alimentare fughe addomesticate! Vegni è letteralmente impazzito. E’ così che salvaguarda la dignità, l’internazionalità e la storia del Giro? Si vergogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.