DIRETTA Clasica San Sebastian 2018 LIVE

Amiche e amici appassionati di ciclismo, buongiorno e benvenuti alla diretta testuale interattiva integrale della Clasica San Sebastian 2018. Unica classica di categoria WorldTour che si svolge in Spagna, per la precisione nei Paesi Baschi, rappresenta un appuntamento importante sia per coloro che hanno terminato da poco il Tour de France, sia per coloro che stanno preparando la seconda parte della stagione. La cosa certa è che il parterre dei favoriti è sempre particolarmente ampio, il che rende questa corsa altamente imprevedibile.

Il nostro live comincerà alle 11:46, in concomitanza con la partenza dei corridori.

[ads1]

LINK UTILI CLASICA SAN SEBASTIAN 2018
STARTLIST PRESENTAZIONE PERCORSO E FAVORITI

Info utili

METEO: Cielo sereno. Umidità relativa 68%, possibilità di precipitazioni 0%, vento direzione SSE ai 10 km/h. Temperatura prevista: minima 20°, massima 29°

ORARIO DI PARTENZA: 11:46

ORARIO DI ARRIVO PREVISTO: 17:13 – 17:48

HASHTAG UFFICIALE: #klasikoa

Borsino dei favoriti

***** Julian Alaphilippe
**** Daniel Martin, Primoz Roglic
*** Tim Wellens, Greg Van Avermaet, Mikel Landa
** Bauke Mollema, Egan Bernal, Steven Kruijswijk, Gorka Izagirre
* Diego Ulissi, Tony Gallopin, Bob Jungels, Ilnur Zakarin, Mikel Nieve

Diretta Clasica San Sebastian 2018

Questa pagina si aggiorna automaticamente ogni 120 secondi. Per aggiornare manualmente clicca qui.

11:40 Amiche e amici appassionati di ciclismo, buongiorno a tutti voi.

11:41 I corridori sono appena partiti, con qualche minuto di anticipo in una bella giornata di sole, ma con temperature che si prevedono non eccessive.

11:45 Velocità molto sostenuta, ma per il momento ancora tutti assieme.

11:47 Ci provano ora Pablo Torres (Burgos-BH) e Aritz Bagues (Euskadi-Murias), che guadagnano una decina di secondi.

11:52 La coppia al comando viene raggiunta da Luis Mas (CajaRural-RGA), Cyril Barthe (Euskadi-Murias), Sergio Rodriguez (Euskadi-Murias) e Loic Chetout (Cofidis). Circa 50 secondi di vantaggio sul gruppo.

11:57 Il gruppo lascia andare e il vantaggio degli attaccanti sale oltre due minuti.

12:07 4’20” il vantaggio dei sei fuggitivi, dei quali ben tre sono della formazione di casa dell’Euskadi-Murias.

12:14 I corridori sono sulla salita di 3a cat. di Meaga.

12:16 Saranno otto i GPM totali da affrontare, ma è verosimile che, così come successo negli ultimi anni, sarà lo strappo finale di Murgil Tontorra a decidere la corsa.

12:18 Continua a crescere il vantaggio dei battistrada, che ora tocca i 5’40”.

12:26 Chetout scollina per primo in cima a Meaga, davanti a Barthe e Luis Mas.

12:34 Tra i fuggitivi l’unico ad aver vinto una corsa interamente professionistica è Lluis Mas, che nel 2015 vinse una tappa del Giro di Turchia.

12:41 Questa corsa ha ovviamente grandissima rilevanza per la Euskadi-Murias (che non a caso ha piazzato tre uomini in fuga). Pur non avendo la stessa filosofia della storica Euskaltel-Euskadi, che ingaggiava solamente corridori provenienti dai Paesi Baschi, la matrice basca nell’organico dell’Euskadi-Murias è notevole.

12:44 A fare il ritmo in testa al gruppo c’è in questo momento la LottoNL-Jumbo, che ha in Kruijswijk ma soprattutto Roglic gli uomini di punta. 7’15” il distacco dalla testa della corsa.

12:54 50 chilometri di gara percorsi, tra poco comincerà la salita di Iturburu.

13:01 Vantaggio dei battistrada che in questo momento si mantiene stabile intorno ai 7’20”.

13:03 Inizia la salita di Iturburu (2a cat., 7,1 km al 4,9%).

13:19 Torres scollina per primo, seguito da Barthe e Lluis Mas.

13:21 Dopo 60 km di corsa il vantaggio dei battistrada è di 7’07”.

13:33 Il gruppo è nelle vicinanze della cittadina di Tolosa (non quella francese), mentre comincia la salita di Alkiza (3a cat., 4,4 km al 6,1%)

13:47 Stavolta passa per primo Barthe, seguito da Torres e Chetout.

13:55 Il vantaggio è tornato a salire e si stabilizza ora intorno ai 7’45”.

14:10 Percorsi 95 km, il vantaggio è sceso a 7’15”.

14:15 Il vantaggio scende per la prima volta sotto i sette minuti. In testa al gruppo sempre la LottoNL-Jumbo, che a quanto pare vuole provare a controllare la corsa in favore dei propri leader.

14:26 Le prossime salite da affrontare saranno lo Jaikzibel e l’Arkale, entrambe da fare due volte. Vedremo se qualche contrattaccante vorrà provare a movimentare la corsa.

14:36 La LottoNL-Jumbo continua a stazionare nelle prime posizioni. Le altre squadre lasciano fare, con il vantaggio dei fuggitivi sempre intorno ai sette minuti.

14:43 Sulla corsa risplende il sole, anche se non è eccessivamente caldo. L’ideale anche per i tifosi che aspettano il gruppo a San Sebastian, che possono così sfruttare la bella spiaggia della città basca e, per gli appassionati, fare surf in una delle località più adatte a questo sport.

14:57 Ricordiamo i fuggitivi: Pablo Torres (Burgos-BH), Aritz Bagües, Sergio Rodriguez e Cyril Barthe (Euskadi-Murias), Loïc Chetout (Cofidis) e Lluis Guillermo Mas (CajaRural-RGA).

15:00 È iniziata la prima scalata dello Jaizkibel (1a cat., 7,5 km al 5,8%). Poco più di 100 km alla conclusione.

15:05 Il vantaggio dei battistrada scende a sei minuti, il gruppo ha leggermente accelerato.

15:07 100 km all’arrivo. La corsa deve ancora entrare nel vivo.

15:14 Provano ad uscire dal gruppo Hermann Pernsteiner (Bahrain-Merida) e Jorge Cubero (Burgos-BH).

15:18 In testa al gruppo c’è ora la Katusha-Alpecin.

15:20 Con questa accelerazione il vantaggio dei fuggitivi è crollato ed è misurato ora in 3’10”.

15:26 Continua a scendere il distacco dagli uomini di testa, che è ora di 2’40”.

15:28 Barthe scollina al primo posto in cima allo Jaizkibel, seguito a ruota da Torres e Chetout, ma il gruppo si è avvantaggiato molto.

15:30 Pernsteiner e Cubero sono stati riassorbiti dal gruppo dopo il forcing della Katusha-Alpecin.

15:38 80 km all’arrivo, il vantaggio dei battistrada è tornato un po’ a salire ed ora è di 3’45”.

15:41 Lo sprint intermedio di Irun viene vinto da Torres su Bagues e Mas.

15:47 È iniziata anche la salita di Arkale (3a cat., 3,2 km al 5,5%).

15:50 Aumenta il ritmo in gruppo, 2’10” il vantaggio dei fuggitivi.

15:52 Steven Kruijswijk in testa al gruppo a tenere alta l’andatura.

15:55 Barthe vince anche questo GPM e prova ad avvantaggiarsi con Torres.

15:56 Winner Anacona prova ad evadere dal gruppo in prossimità dello scollinamento. La Movistar prova a fare corsa dura in favore del capitano Mikel Landa.

15:59 Fuggitivi di nuovo tutti assieme, tranne Bagües che si è rialzato. 1’30” il loro vantaggio.

16:02 Anacona sempre con qualche secondo di vantaggio sul gruppo.

16:05 Circa 30 secondi il divario tra il gruppo e il colombiano della Movistar, che è lontano 1’20” dai fuggitivi.

16:09 Comincia la seconda scalata dello Jaizkibel.

16:12 Barthe prova ad andarsene da solo  davanti, mentre Anacona è nel mirino del gruppo.

16:14 Forcing del Team Sky in favore di Egan Bernal. Ripreso Anacona.

16:19 Barthe cerca di resistere, ma gli restano appena 35 secondi.

16:22 Gran ritmo degli Sky, difficile attaccare in questa andatura.

16:27 La salita sta per concludersi, Barthe cerca di resistere, scollinando ancora in solitaria al secondo passaggio sullo Jaizkibel.

16:30 A 50 chilometri dal traguardo, restano appena una manciata di secondi di vantaggio al battistrada

16:32 Con Vasil Kiryienka e Jonathan Castroviejo, la formazione britannica non ha lasciato alcuna possibilità ad altri attacchi in salita.

16:37 Barthe cerca di resistere finché puo, guadagnando ora qualche secondo.

16:39 Arrivano ora anche Movistar e Astana nelle prime posizioni del gruppo.

16:43 Torna ora a sfiorare i trenta secondi il vantaggio dell’attaccante

16:47 Partono gli attacchi dal gruppo!

16:52 35 chilometri alla conclusione: al comando ci sono Siutsou, Boswell e Anacona, con 13 secondi di vantaggio, mentre dal gruppo arrivano altri attacchi.

16:54 Secondo passaggio sull’Arkale. Boswell accelera e resta solo Siutsou con lui. Da dietro sta rientrando Kruisjwijk, che si sta portando appresso tutto il gruppo, con Mikel Landa alla sua ruota.

16:56 Ripresi anche Boswell e Siutsou. Gruppo allungatissimo, si sta spezzando intorno alla venticinquesima posizione.

16:58 Latour prova a forzare l’andatura, mentre in coda al gruppo fa fatica Miguel Angel Lopez.

17:00 30 km alla conclusione: assieme a Latour si sono ora portati Knox, King e Tolhoek. Subito dietro un terzetto guidato da Igor Anton.

17:02 Altri scatti dal gruppo, formando un gruppo di una dozzina di unità davanti. Ma la Sky sta riportando il gruppo sotto.

17:05 Gruppo compatto in testa alla corsa, quando siamo ormai a 25 chilometri dalla conclusione.

17:07 Siamo nella vallata tra le salite, fase tattica molto importante. Alcuni corridori provano dunque ad anticipare.

17:11 Molto attivi i Movistar, ma il gruppo resta compatto al momento.

17:14 20 km alla conclusione: Caduta nelle prime posizioni del gruppo! Primoz Roglic, Gorka Izagirre, Michael Matthews, Jay McCarthy, Tony Gallopin coinvolti e ormai tagliati fuori

17:16 Ancora a terra Egan Bernal e Mikel Landa, ai quali i medici stanno applicando un collare.

17:20 15 chilometri alla conclusione: Alcuni corridori son riusciti a rientrare, con il ritmo che è leggermente calato, mentre ora è iniziata la volata per prendere in testa l’ultima salita, posta a dieci chilometri dalla conclusione.

17:22 Ovviamente, Bernal e Landa trasportati in ospedale in ambulanza.

17:24 Siamo ormai quasi sul Murgil Tontorra (1,8 km al 10,50%)

17:25 Altra caduta, proprio dove la strada gira per andare verso la salita. A terra Kochetkov, che blocca la strada a molti dei corridori posti nella seconda parte del gruppo.

17:27 Inizia la salita, il gruppo si allunga e si spezza.

17:29 Pendenze sino al 22%, si prosegue a scatti ma nessuno riesce a fare la differenza.

17:30 Antwan Tolhoek (LottoNL-Jumbo) guadagna ora qualche metro, con il gruppo che si sta sfilacciando nelle prime posizioni.

17:32 Rudy Molard (Groupama-FDJ) rientra su Tolhoek, mentre dietro è Ion Izagirre a cercare di rientrare, portnadosi dietro Alaphilippe, Van Avermaet  e Mollema

17:34 Mollema rilancia, con lui il solo Alaphilippe, che rientra in prossimità della vetta.

17:36 Oltre venti secondi di vantaggio per questa coppia sui primi inseguitori.

17:37 Meno di cinque chilometri alla conclusione, quasi trenta secondi ora per Mollema e Alaphilippe rispetto a Tolhoek, Izagirre, Molard e Van Avermaet.

17:40 Due chilometri all’arrivo per Alaphilippe e Mollema, che continuano a collaborare, mentre dietro sono ora Kruijswijk e Van Avermaet a tentare un disperato inseguimento.

Ultimo KM! Mollema ormai fisso a ruota di Alaphilippe…

Parte la volata!

Non c’è storia: Julian Alaphilippe conquista la Clasica San Sebastian 2018 davanti a Bauke Mollema, nettamente battuto in volata.

A completare il podio di giornata è Anthony Roux, che nel ristretto sprint conclusivo supera Greg Van Avermaet e Julien Simon.

Ringraziandovi per essere stati numerosi con noi anche oggi, vi auguriamo un buon proseguimento di giornata e vi salutiamo con la top ten finale.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button