Vuelta a San Juan 2020, Peter Sagan in cerca della forma migliore: “Sono rimasto chiuso nel finale. Ho bisogno di ancora un po’ di tempo per essere in forma”

Anche oggi nella seconda tappa della Vuelta a San Juan 2020, Peter Sagan non è riuscito a conquistare il successo che cercava, piazzandosi al quinto posto nello sprint finale. Il corridore della Bora-hansgrohe è apparso ancora un po’ in ritardo di condizione ed inevitabilmente meno brillante rispetto ad altri corridori che sono decisamente più in forma. La stagione dello slovacco sarà leggermente diversa rispetto al solito, con l’appuntamento rappresentato dal Giro d’Italia 2020 che rappresenta una grande novità per lui e, certamente, un nuovo obiettivo per arricchire il suo già invidiabile palmarés.

“È stato un grande sprint dopo un’altra tappa corsa col caldo – ha detto dopo il traguardo – La squadra ha fatto un ottimo lavoro dall’inizio alla fine nel controllo della gara, ma, sfortunatamente, mi sono trovato un po’ chiuso nell’ultimo tratto e non sono stato in grado di lottare per la vittoria. Le sensazioni erano buone, ma ho ancora bisogno di un po’ più di tempo per ottenere la forma migliore. Sono felice di correre alla Vuelta a San Juan, il pubblico è davvero fantastico”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.