USA, Adrien Costa torna in bici…con la protesi

Il peggio sembra essere passato per Adrien Costa. L’ex promessa del ciclismo a stelle e strisce, aveva deciso di lasciare l’attività agonistica a soli 20 anni nel corso del 2017, con la speranza di ricominciare in futuro. Scosso dalla tragica scomparsa del compagno di squadra Chad Young al Tour of The Gila nella primavera del 2017, aveva deciso di prendersi inizialmente una pausa, per poi rendersi conto di non volersi impegnare unicamente nel professionismo nel 2018, lasciando così il proprio posto in squadra a Sean Bennett.

Non sapeva però che il destino gli stava riservando una brutta sorpresa. Lo scorso giugno, infatti, durante una arrampicata sulla facciata nord del Mount Conness è stato investito da una roccia di due tonnellate che si era staccata dalla parete. Una parte di questa ha purtroppo leso in modo irreparabile la sua gamba destra, che è stata quindi amputata sopra il ginocchio. Portata a termine con successo la raccolta fondi per la riabilitazione, Costa si è fatto ritrarre prima in arrampicata e poi sorridente in sella ad una bici da corsa con la sua nuova protesi. Si tratta di un importante esempio di reazione anche per tutti coloro che, come lui, hanno vissuto un’esperienza tragica sia per il fisico che per il morale.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Un commento

  1. Una notizia che mi riempie il cuore di gioia… questo ragazzo è un fenomeno in bici, l oro alle paraolimpiadi non glielo toglie nessuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.