© ASO/Broadway

Tour de l’Ain 2020, Fabio Aru: “La condizione cresce, voglio arrivare al Tour in ottima forma”

Fabio Aru ha concluso al decimo posto in classifica generale il Tour de l’Ain 2020. Nonostante nell’ultima frazione abbia sofferto un po’, staccandosi all’inizio dell’ultima salita e concludendo la tappa quattordicesimo a 3’44” dal vincitore Primoz Roglic, complessivamente le prime corse in terra transalpina hanno dato indicazioni piuttosto positive per il corridore della UAE Team Emirates. Il sardo, che ha dato segnali incoraggianti soprattutto alla Mont Ventoux Dénivelé Challenge 2020, farà ora ritorno in Italia dove sarà al via di Gran Piemonte (12/8) e Il Lombardia (15/8), appuntamenti nei quali avrà modi di affinare ulteriormente la sua condizione prima del Tour de France 2020 che scatterà da Nizza il 29 agosto.

“Anche oggi abbiamo affrontato una tappa molto dura, il Team Ineos ha spaccato il gruppo già sulla prima salita impostando un ritmo alto – il commento del Cavaliere dei Quattro Mori – Ho pagato un poco, ma sono comunque contento di aver disputato, tra la corsa sul MontVentoux e il Tour de l’Ain, quattro giorni di gara intensi, a un livello di competitività alto e molto importanti nell’ottica dei prossimi appuntamenti, con il Gran Piemonte e Il Lombardia nella prossima settimana e il Tour de France tra tre settimane. L’obiettivo è continuare a crescere di condizione per arrivare alla Grande Boucle con un’ottima forma“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.