© Sirotti

Alpecin-Fenix, Alex Richardson aggredito con un machete mentre si allenava a Londra

Alex Richardon aggredito all’arma bianca mentre si allenava. Il portacolori della Alpecin – Fenix è stato assalito ieri al Richmond Park da quattro uomini che lo hanno prima seguito in moto e poi aggredito e colpito con un machete per rubargli la bici. Una disavventura dalla quale è uscito ferito al ginocchio destro, con tagli e abrasioni oltre ad una contusione all’anca, ma che avrebbe chiaramente potuto avere conseguenze ben peggiori… Un vero e proprio assalto quello subito dal 31enne britannico, che denuncia l’accaduto sui social network, avvisando ovviamente tutti coloro che dovessero trovarsi nei paraggi di fare attenzione.

“Una esperienza piuttosto scioccante – racconta – Stavo finendo il mio allenamento intorno alle 15 quando due moto con quattro uomini che indossavano un passamontagna hanno iniziato a seguirmi. Sapevo perfettamente che volevano la mia bici e ho iniziato a pensare quale potesse essere la cosa migliore da fare. Ho svoltato a una rotonda andando a tutta verso un bar che si trovava a 500 metri, ma una moto mi è venuta addosso a 60 km/h. Sono sceso dalla bici e la prima moto ha perso il controllo. Ho cercato di tenermi stretta la bici, tuttavia la seconda moto mi ha trascinato con la bici per altri 100 metri. Dopodiché hanno tirato fuori un machete da 15 pollici (38,1 cm, ndr). A quel punto ho pensato fosse meglio lasciar andare la bici…”

 


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *