Ineos, arriva l’ex biker 23enne Brandon Rivera

Altro giovane per il Team Ineos. Dopo aver annunciato ieri il giovanissimo Carlos Rodriguez, classe 2001, la formazione britannica rivela oggi l’accordo biennale con Brandon Rivera. Colombiano, classe 1996, si è laureato quest’anno campione panamericano a cronometro, confermando importanti qualità anche su strada dopo essere cresciuto sulle route grasse. Originario di Zipaquirà, stesso paese di Egan Bernal, raggiungerà dunque il suo amico e connazionale in una squadra che continua dunque a rivelarsi sempre più attenta ai talenti sudamericani.

Sono cresciuto in Mountain Bike ma amo le salite, le crono e le corse di un giorno – commenta il ragazzo – Sono pronto per aiutare i miei compagni di squadra dove ne avranno bisogno, ma anche preparato per ottenere il meglio da qualsiasi opportunità mi verrà data. I miei obiettivi sono chiari: imparare quanto più possibile. Sono consapevole che questo sarà il mio primo anno nella categoria WorldTour e che correrò conto corridori esperti, ma non vedo l’ora”.

Ad accoglierlo è il diesse Xabier Artetxe: “È un corridore versatile e può essere un ottimo elemento di supporto alla squadra. È un forte cronoman, che se la cava in salita ed è anche veloce in caso di arrivo di un gruppetto ridotto. Due anni fa correva in Europa ma non ha avuto una bella esperienza a causa di un infortunio al ginocchio. Così lo scorso anno è tornato in Colombia e ha avuto un’ottima stagione. Ha compiuto un bel passo in avanti e penso ora sia pronto per il WorldTour”.

Importante ovviamente il rapporto che lo lega anche al vincitore del Tour de France: “Quando era giovane, assieme ad Egan erano i due migliori corridori di MTB in Colombia. Erano due acerrimi rivali, ma sono anche ottimi amici. Passano molto tempo ad allenarsi assieme, quindi Egan può aiutarlo molto a muovere i suoi primi passi in squadra”.

Un profondo legame confermato dalle parole dello stesso Rivera, che sottolinea come i due si conoscano “dall’età di dieci anni, quando abbiamo iniziato ad andare in MTB a Zipaquirà”. Due ragazzini che ora correranno assieme nella squadra più forte del mondo: “Eravamo entrambi pieni di sogni e correre di nuovo assieme è incredibile. Devo ringraziarlo molto per aver corso con me tutti questi anni e per aver sempre creduto in me. In Colombia Egan è un esempio che i sogni diventano realtà ed è un idolo per bambini e adulti”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.