Deceuninck-QuickStep, Patrick Lefevere: “Non mi calerò le braghe per Bob Jungels”

Patrick Lefevere non vuole svenarsi per Bob Jungels. Anzi, per dirla con le sue parole, il team manager della Deceuninck – QuickStep non ha intenzione di rimanere in mutande per corrispondere al lussemburghese lo stipendio che il padre-agente vorrebbe per il figlio. Come aveva già dichiarato ieri, il team manager belga è pronto a chiudere il suo roster 2021 con il rinnovo del vincitore della Liegi – Bastogne – Liegi 2018, dopo aver già prolungato i contratti di Yves Lampaert e degli altri veterani Iljo Keisse e Dries Devenyns, ma non è disposto a spendere cifre esorbitanti.

“Voglio farne una priorità? Sì, perché non voglio perderlo – ha ammesso Lefevere a Wielerlifts – Ma ci sono dei limiti. Jungels è un grande corridore, ma deve essere ragionevole. Per essere chiari: non mi calerò le braghe. Non ho mai speso soldi che non avevo e non ho intenzione di cominciare ora”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.