© BettiniPhoto

CicloMercato 2022: Alonso, Barguil, Calmejane, Norsgaard, Samitier, Sanz, Valgren

Settimana speciale per Michael Valgren. Oltre ad essere tornato al successo dopo tre anni al Giro di Toscana ed aver subito incrementato il suo numero di vittorie alla Coppa Sabatini, il danese è infatti il nome caldo di questo articolo di CicloMercato 2022 visto che anche infatti potuto festeggiare la firma del suo nuovo contratto. Per lui un rinnovo con la EF Education – First, che ha elogiato lungamente per il sostegno ricevuto a tutto tondo. Un accordo annuale con il quale spera di poter continuare a vivere questa sua ritrovata competitività dopo alcune stagioni difficili.

Altri corridori freschi di rinnovo ufficiale sono Mathias Norsgaard e Sergio Samitier, che hanno invece messo nero su bianco accordi di più lunga durata con la Movistar. Il danese ha infatti firmato sino al 2023 con il team spagnolo nel quale è arrivato lo scorso anno in qualità di neoprofessionista, mettendo rapidamente al servizio del team le sue grandi qualità di passista. Triennale invece l’accordo dello scalatore spagnolo classe 1995, che rappresenta uno degli elementi sul quale il team punta in futuro per le corse a tappe, avendo già concluso in 13ª posizione il Giro al suo debutto.

Manca ancora l’ufficialità, ma l’anticipazione de L’Equipe appare certa, per la conferma di Lilian Calmejane in maglia Ag2r Citroën. Malgrado i contatti con numerose altre squadre, l’ex Europcar avrebbe dunque deciso di restare nella squadra in cui è approdato lo scorso inverno per una ulteriore stagione. Non dovrebbe cambiare squadra neanche Warren Barguil, che malgrado abbia un contratto in vigore per il prossimo anno con la Arkéa – Samsic era entrato in contatto con altre squadre, tra cui la Groupama-FDJ. Secondo quanto riporta il quotidiano Ouest-France, si tratta tuttavia di trattative ormai non più di attualità e il corridore dovrebbe dunque restare, come conferma anche il suo team manager Emmanuel Hubert.

Non vedremo invece in gruppo il prossimo anno Mikel Alonso ed Enrique Sanz. Entrambi hanno infatti annunciato il proprio addio al professionismo. Il primo lascia così ad appena 24 anni una carriera che tuttavia non riusciva a decollare, salutando la Euskaltel Euskadi nella quale è cresciuto senza riuscire ad ottenere alcun successo né piazzamenti di rilievo. Si concentrerà dunque sui suoi studi in ingegneria, preferendo continuare a vivere il ciclismo come una passione. Il più esperto Sanz, classe 1989, saluta invece dopo una carriera iniziata nel 2011 in maglia Movistar, durante la quale ha ottenuto quattro successi, affiancando nelle ultime stagioni i giovani e squadre emergenti del ciclismo spagnolo nella loro crescita, prima alla Euskadi – Murias, poi alla Equipo Kern Pharma.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.