martedì , 21 novembre 2017
© Sirotti

Bardiani-CSF, annunciato l’organico 2018

Saranno 17 i corridori nell’organico Bardiani – CSF per il 2018. Conclusa la stagione 2017 una settimana fa al Tour of Hainan, il #greenteam si proietta ora nell’anno che verrà, annunciando il proprio roster. Seppur composto in buona parte da corridori già presenti in rosa in questo 2017, l’organico si vede fortemente rinnovato, in particolare per l’arrivo di due corridori che dovrebbero prendere le redini del team come il velocista Andrea Guardini e lo scalatore Manuel Senni, entrambi in arrivo da formazioni WorldTour (UAE Team Emirates il primo, BMC Racing il secondo)

Ai due più esperti corridori, una novità nel CicloMercato di una squadra che invece solitamente si è distinta per lanciare talenti da far crescere nelle proprie fila, si aggiungono tre U23 pronti al salto definitivo tra i professionisti: Giovanni Carboni Umberto Orsini (entrambi provenienti dal Team Colpack-Marchiol) e Daniel Savini (che quest’anno correva con la GS Maltinti).

I confermati sono invece Vincenzo AlbaneseSimone AndreettaEnrico BarbinMichael BrescianiGiulio CicconeMirco MaestriMarco MaroneseLorenzo RotaPaolo SimionSimone SterbiniAlessandro Tonelli e Luca Wackermann. Mancano all’appello Nicola Boem e Niccolò Pacinotti, con i quali “il team comunica anche di aver raggiunto un accordo consensuale”, senza specificare ragioni per questa separazione anticipata.

Confermato chiaramente lo staff, composto da Bruno Reverberi (general manager), Roberto Reverberi (team manager e direttore sportivo), Stefano Zanatta (direttore sportivo) e Claudio Cucinotta (preparatore atletico e direttore sportivo), che ancora una volta dirigeranno una squadra molto giovane (età media 23,5 anni) e interamente composta da italiani. Annunciato inoltre il primo collegiale del team, che si riunirà dal 4 al 6 dicembre a Montecchio Emilia (Reggio Emilia).

Vedi Anche

Nippo-Fantini, anche Nakane in ritiro con la squadra

La Nippo – Fantini – Europa Ovini conferma altri due corridori. Manca ancora l’ufficialità da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *