© Gazprom-Rusvelo

UAE Tour 2020, tornano a casa anche Igor Boev e Dmitry Strakhov

Anche Igor Boev e Dmitry Strakhov possono tornare a casa. Dopo sei settimane di isolamento in seguito ai casi positivi al coronavirus riscontrati durante l’UAE Tour, i due corridori della Gazprom – Rusvelo sono a lungo rimasti in quarantena e solo la scorsa settimana hanno potuto essere dimessi dopo alcuni test negativi consecutivi. Volare ormai tuttavia non è così semplice e come molti di coloro rimasti nel paese, hanno dovuto attendere soluzioni speciali per poter tornare in patria. Lo sanno i vari Max Richeze, l’addetto stampa Andrea Agostini e, ultimo in ordine di tempo Fernando Gaviria, che ha dovuto attendere un volo diplomatico speciale per poter tornare in Colombia.

Nella serata di ieri son potuti partire anche i due russi della formazione professional, concludendo così la lunga odissea iniziata ormai il 27 febbraio. Corridori coinvolti a questo punto non ci sono più, così come non dovrebbero (condizionale d’obbligo visto che non sono state date più notizie da parte del team professional) esserci membri dello staff della squadra, né della UAE Team Emirates (per la quale il rimpatrio di tutti è stato ormai confermato).

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.