Parigi-Roubaix 2022, Dylan Van Baarle: “Quando sono entrato nel Velodromo non riuscivo a crederci, è incredibile”

Prima Classica Monumento della carriera per Dylan Van Baarle. Il corridore della Ineos Grenadiers ha infatti conquistato la Parigi-Roubaix 2022 dopo una assolo di circa 20 chilometri, staccando i principali favoriti della vigilia e presentandosi dunque tutto solo nel mitico Velodromo di Roubaix. Il 29enne neerlandese, che solo due settimane fa aveva chiuso al secondo posto il Giro delle Fiandre, è riuscito a fare la differenza sui compagni d’avventura Matej Mohoric (Bahrain Victorious) e Yves Lampaert (Quick-Step Alpha Vinyl) lungo il settore di pavé di Camphin-en-Pévèle dopo una gara che, prima dell’assolo finale, l’aveva visto protagonista sia nelle fasi iniziali, assieme agli altri compagni di squadra, sia con un attacco a una cinquantina di chilometri dalla conclusione.

“È incredibile – le parole di Van Baarle nell’intervista flash subito dopo l’arrivo – Quando sono entrato nel Velodromo non riuscivo a crederci. Mi sono guardato alle spalle per vedere se arrivava qualcuno, ma ero tutto solo. È stato folle. Questo è una Monumento, ovviamente volevo vincerne una. Arrivare secondo al Fiandre e vincere a Roubaix… non ho parole”.

Assieme ai compagni di squadra della Ineos Grenadiers e a un folto gruppo di corridori, il 29enne si è ritrovato al comando della gara dopo solo una cinquantina di chilometri, quando il plotone si è spezzato per il vento: “Non era il nostro piano far esplodere la corsa così presto, ma è andata così. Non volevamo andare all’attacco, ma stare davanti. Quando ce ne siamo andati sapevo che avremmo avuto buone possibilità perché abbiamo sprecato meno energie degli altri. A un certo punto ho anche avuto una foratura, ma tutti abbiamo avuto qualcosa che non andava. Siamo stati sereni e questo è il risultato“.

Il neerlandese non ha mancato di ringraziare i compagni di squadra: “Kwiato (Michal Kwiatkowski, ndr) mi ha detto che voleva correre per me, questo mi ha dato molta fiducia. Non posso ringraziare abbastanza la squadra. Finora è stata una grande primavera, ora ci godremo questa vittoria. Abbiamo lavorato molto duramente per questo. Negli ultimi anni abbiamo avuto un po’ di sfortuna, ma ora tutto è andato per il verso giusto e questo dà forza a tutta la squadra”.

Scegli la tua squadra per la quarta tappa del Fanta Tour de France! Montepremi minimo di 600 euro!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button