© ASO

Parigi-Roubaix 2021, Mathieu van der Poel è sul terzo gradino del podio all’esordio: “Una giornata che non dimenticherò mai”.

Si è conclusa con un terzo posto la Parigi-Roubaix 2021 di Mathieu van der Poel. L’olandese della Alpecin-Fenix è stato protagonista fino alla fine, mettendo in strada tutta la sua abilità e la sua classe, ma all’interno del velodromo di Roubaix si è dovuto inchinare alla maggior velocità del vincitore Sonny Colbrelli (Bahrain – Victorious) e di Florian Vermeersch (Lotto Soudal). Il trionfatore del Fiandre 2020 è comunque soddisfatto della sua prestazione in quello che è stato il suo esordio all’Inferno del Nord.

Sono contento della mia corsa – ha dichiarato il classe 1995 ai microfoni di Sporza – ho perso combattendo dopo una gara veramente bella. Nel finale ho sentito le mie gambe sgonfiarsi. Ho sperato di essere il meno distrutto per lo sprint, ma non è stato così”.

Il tre volte campione del mondo di ciclocross ha poi ricordato anche quanto la sua capacità nel fuoristrada gli sia stata utile in una giornata così fangosa: “In ogni caso è una prima partecipazione che non scorderò. Nei settori di pavé sono stato in grado di usare la mia esperienza nel ciclocross”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *