© CCC Team

Parigi-Roubaix 2019, tattica sbagliata per van Avermaet: “Quando sono andati via i sei fuggitivi ho pensato fosse troppo presto”

Anche l’assalto alla Parigi – Roubaix 2019 è andato a vuoto per Greg van Avermaet. L’esperto belga del CCC Team ha concluso questa edizione al 12° posto, non riuscendo a cogliere il momento giusto per accodarsi ai migliori nelle fasi salienti. L’anno scorso aveva concluso al quarto posto dopo il successo dell’annata straordinaria del 2017. Questo piazzamento fa seguito a una serie di prestazioni non esaltanti da parte sua in questa campagna del Nord.

“Ero un po’ troppo indietro quando i sei fuggitivi sono andati e ho anche pensato che fosse forse un po’ troppo presto – ha confessato a mente fredda – Nessuno ha reagito direttamente e da lì in poi, la mia gara era quasi finita. Aspettavo il Carrefour de l’Arbre per cercare di fare la differenza e per colmare il divario rispetto al gruppo di testa, ma come pensavo potesse accadere, non sono stato in grado di avvicinarmi“.

Fino a quel momento, la giornata non era andata male: “Ho cercato di risparmiare più energie possibile all’inizio e poi ho provato a rifarmi otto ma è difficile riprendere un gruppo di testa del genere. È stato un grosso errore non entrare in quel gruppo di sei, quindi sono deluso. Con le gambe che ho adesso sicuramente avrei potuto concludere meglio e, sicuramente, non sarebbero state in grado di staccarmi, ma è andata così. Penso che sia stato solo un errore tattico“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.