© Dimension Data

NTT, Enrico Gasparotto: “Il coronavirus mi sta facendo cambiare idea sul ritiro a fine 2020”

Il coronavirus allungherà qualche carriera. Come già accaduto per Michael Albasini, infatti, anche il suo ormai connazionale Enrico Gasparotto sta pensando di andare oltre il limite che si era prefissato, ovvero quello della fine del 2020. Con le trattative di ciclomercato che stanno vivendo una forte fase di stallo a causa della pandemia di coronavirus,  molti corridori temono di dover appendere la bici al chiodo contro la loro volontà perché potrebbero non riuscire a trovare un contratto per la prossima stagione. Un problema, quest’ultimo, che è sentito anche dai più giovani, come ha ammesso lo stesso corridore della NTT.

“L’idea era di concludere in grande stile con il 2020 – ha dichiarato il due volte vincitore della Amstel Gold Race a VeloNewsLa mia carriera è stata lunga e un’idea era quella di ritirarmi a fine anno. Ora con il coronavirus, ci sto ripensando. Non conoscere il proprio futuro è una cosa dura per tutti, ma per i giovani ancora di più. Se decidessi di proseguire, ma non riuscissi a trovare un contratto, potrei comunque dire di aver avuto una buona carriera. Ma ci sono corridori di 25 o 26 anni che non hanno avuto occasione di mostrare il loro talento e che potrebbero non trovare un contratto. Siamo in un mondo di incertezze in questo momento”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.