© Team Sky

Milano-Sanremo 2019, Kwiatkowski: “Alaphilippe è stato impressionante. Felice del podio”

Michal Kwiatkowski protagonista anche alla Milano – Sanremo 2019. Il vincitore dell’edizione 2017 è stato tra i più pimpanti in salita, primo a rientrare su Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep), riuscendo poi a conquistare un bel terzo posto nello sprint finale conquistato dal francese. Dopo una ottima Parigi – Nizza, il corridore del Team Sky ha dimostrato dunque anche oggi un bel colpo di pedale, a conferma dell’ottimo lavoro fatto durante l’inverno, soprattutto se si considera che i suoi grandi obiettivi si svolgeranno fra circa un mese, quindi che la forma attuale potrebbe essere ancora migliore quando arriveranno le corse che aspetta.

Per l’ex iridato il terzo posto è dunque una soddisfazione non indifferente, ammettendo la superiorità odierna di un rivale che due anni fa si era invece lasciato alle spalle. “Oggi è stata più dura del previsto – spiega dopo il traguardo – Alaphilippe è stato davvero impressionante, il suo attacco in salita era violentissimo e poi ha vinto in volata… Era sicuramente il più forte, senza dubbio, quindi bisogna fargli le congratulazione, ha meritato la vittoria”.

Per quanto lo riguarda, considerando che la partecipazione a questa corsa non era inizialmente nel suo calendario, ma è stata aggiunta dopo aver visto il bel colpo di pedale e con il contemporaneo forfait di colui che doveva essere l’uomo di riferimento del team, il bilancio è più che positivo. “Sono contento di essere venuto anche se non era nei piani – ammette – Sono riuscito ad essere comunque coi migliori, quindi posso esserne felice. Anche per la prestazione della squadra che mi ha supportato per provato a vincere di nuovo una classica monumento”.

Nel complesso dunque, malgrado non sia riuscito ad imporsi dovendosi accontentare di due terzi posti, il mese di marzo gli ha confermato di essere sulla strada giusta. “Sono felice di essere stato in lotta per la vittoria, sia oggi che alla Nizza, che comunque abbiamo vinto con Egan Bernal – conclude – Quest’anno ho iniziato la stagione più tardi rispetto al solito avendo cominciato all’UAE Tour. Ho dimostrato di essere pronto e di stare sempre meglio“.

Ora il campione del mondo di Ponferrada 2014 è atteso da un ritiro in altura al caldo di Tenerife, per il quale partirà fra due giorni, godendosi una domenica di riposo prima. In seguito il ritorno alle corse è previsto per il Giro dei Paesi Baschi, ultimo appuntamento prima delle Classiche delle Ardenne, “il grande obiettivo di inizio stagione”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.