Giro di Svizzera 2018, Ulissi: “Una bellissima vittoria, ora pensiamo alle prossime tappe”

Diego Ulissi si impone da padrone al Giro di Svizzera 2018. Tra i più attesi di un finale in cui non c’era stato modo di fare la differenza, il capitano della UAE Team Emirates ha tutti gli occhi addosso nell’ultimo chilometro, riuscendo comuque a far valere il suo spunto veloce sul resto del gruppo, incollato alla sua ruota. Partito lungo per andare a ripredere Mikel Landa (Movistar), che aveva cercato di anticipare con una bella azione nella salita conclusiva, il corridore toscano non sbaglia i tempi e controlla bene, imponendosi in maniera netta sul traguardo di

“Una bellissima vittoria, in un giro tra i più stimati mondo – esulta dopo l’arrivo – Sono davvero molto felice, essendo uscito bene dal Giro. Ora pensiamo alle prossime tappe. Landa aveva attaccato molto forte, ma fortunatamente non ci siamo fermati e nel finale siamo riusciti a prenderlo”.

Dopo un inizio difficile per l’intera squadra, personalmente reduce da un Giro d’Italia non proprio brillantissimo, il due volte iridato juniores conferma la crescita della compagine emiratina che già al Giro del Delfinato aveva rotto il ghiaccio nei grandi appuntamenti con il successo di Daniel Martin, ma che oggi ha festeggiato due vittorie in pochi minuti grazie anche al successo di Simone Consonni al Giro di Slovenia.

“È un processo naturale, il ciclismo è questo e vive di alti e bassi – commenta – Siamo partiti piano, ora viviamo un momento buono e cerchiamo di continuare così fino alla fine della stagione”. Senza dover necessariamente guardare troppo lontano, il livornese ha di fronte a sé altre possibilità interessanti in una rassegna non durissima, in cui potrebbe riuscire ancora a farsi notare, cercando di continuare con questa forma almeno sino al Campionato Italiano dove non è da escludere possa riuscire a dire la sua su un percorso indurito.

Vedi Anche

Presentazione Percorso e Favoriti Halle – Ingooigem 2018

La settiman si apre con la Halle – Ingooigem 2018. Storicamente terreno di caccia per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.