Ag2r La Mondiale, dimostrazione di forza alla Marsigliese

Grande lavoro di squadra della Ag2r La Mondiale al GP La Marseillaise 2018. La formazione francese è stata grande protagonista nel finale della corsa di apertura del calendario nazionale, piazzando tre uomini nel grupppetto di nove che si è giocato il successo, andato ad Alexandre Geniez al termine di una volata perfettamente condotta con i compagni. In precedenza, in ogni tentativo di attacco c’era un uomo del team anche grazie alle offensive di Tony Gallopin e Romain Bardet. Se la superiorità numerica non è bastata per portare un corridore da solo al traguardo, nell’imballaggio finale si è rivelata fondamentale, con i compagni che hanno perfettamente lanciato Geniez.

“Voglio davvero ringraziare la squadra che è stata fantastica – esordisce il vincitore dopo il traguardo – Da ora saremo in sette alla partenza, quindi ogni uomo conta ancora di più. Tutti hanno avuto un ruolo oggi e non abbiamo sbagliato nulla, tutto ha funzionato alla perfezione. Nell’ultimo chilometro Romain ha fatto un grandissimo lavoro e mi ha lasciato in posizione perfetta ai 250 metri”.

Una situazione ideale” quella che il terzetto aveva costruito nella doppia scalata che portava verso Marsiglia, dove si è conclusa la corsa. Dopo aver provato a far saltare il banco, giocandosi ognuno le proprie carte, i tre hanno rapidamente fatto fronte comune nel finale per “giocarsi l’opzione migliore per la squadra”, ovvero la velocità allo sprint di Geniez, che non ha deluso le attese. “Ci siamo divertiti – commenta Bardet – Abbiamo dimostrato di avere una grande squadra, essendo i più numerosi nel finale. Per noi è il modo perfetto per cominciare la stagione. Era un primo test e abbiamo risposto bene. Sapevo che Alexandre era uno dei più veloci, quindi la decisione è stata semplice”.

Soddisfatto del feeling con i compagni per questo debutto con la sua nuova maglia è Gallopin: “Abbiamo subito trovato un buon ritmo tutti assieme. Con Romain e Alex non c’è stato neanche bisogno di parlare, tutto è venuto spontaneo. Mi sono divertito molto oggi e sono contento della mia forma”.

Nel complesso chiaramente “una grande iniezione di fiducia” per la compagine di Vincent Lavenu, che torna al successo nella classica di apertura del calendario nazionale dopo 20 anni. Era infatti dal 1998, con il successo di Marco Saligari in maglia Casino, che un membro del team non si imponeva in questa importante semiclassica. “Ora dobbiamo sfruttare questa condizione anche nelle prossime corse e non addormentarci sugli allori”, conclude Geniez.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *