© Unipublic / PhotoGomezSport

Vuelta a España 2021, Mikel Landa commenta il ritiro: “A Burgos stavo bene ma un GT è diverso”

Mikel Landa ha lasciato ieri durante la diciassettesima tappa la Vuelta a España 2021. Il corridore della Bahrain Victorious, arrivato al GT di casa dopo la caduta che lo aveva costretto al ritiro all’ultimo Giro d’Italia, ha così abbandonato in anticipo una corsa nella quale non è mai riuscito a trovare il giusto colpo di pedale. Dopo aver provato ad attaccare nelle prime fasi di tappa, le dure salite della giornata di ieri hanno poi presentato il conto al corridore basco, che arrivava con entusiasmo dopo la vittoria della Vuelta a Burgos che, però, si è presto dimostrata un fuoco di paglia, con la condizione che non ha retto agli sforzi ripetuti che il GT iberico impone.

Non stavo bene durante l’ultima settimana, e fin dall’infortunio al Giro, è stato un lungo recupero per essere pronti per questa gara. A Burgos le sensazioni erano buone, ma un Grande Giro è una corsa diversa – ha spiegato il basco – Oggi (ieri, ndr) ho provato a prendere confidenza con un attacco per andare in fuga, ma non mi sentivo ancora bene. Ora devo concentrarmi sui prossimi obiettivi e tornare al mio meglio. Auguro ai ragazzi e a Jack di continuare ad andare forte e di lottare per il podio in classifica”. 

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.