Un Anno Fa…Campionati Italiani 2018, nessuno vuole organizzare la crono! Proviamoci in autunno

Slitta a data da destinarsi la cronometro dei Campionati Italiani 2018 . Se la prova in linea si terrà regolarmente sabato 30 giugno a Darfo Boario Terme, ad appena due settimane dalla data prevista, ancora non si sa nulla della prova contro il tempo, che a questo punto resta avvolta nell’incertezza. Anzi, a voler essere pessimisti si potrebbe anche pensare che possa saltare completamente per quest’anno visto chetrovare uno slot disponibile è decisamente difficile. Il grido d’allarme arriva dalla Gazzetta dello Sport odierna, che conferma l’attuale assenza di una sede designata.

Con la scomparsa della Settimana Tricolore, che univa tutte le prove dei Campionati Italiani sotto la stessa direzione, permettendo così una organizzazione completa e lineare, una prova come la cronometro, poco considerata da squadre, corridori e pubblico stesso, fa fatica a trovare chi voglia investire. L’assenza dei grandi nomi e la stessa modalità che vede la manifestazione svolgersi in poche ore, non danno garanzie di avere un ritorno economico sufficiente per poter affrontare l’impresa.

A questo punto sarebbe al vaglio la possibilità, sempre che si trovi una sede, di svolgere il Campionato Italiano a Cronometro subito dopo la conclusione del Tour de France, nella prima settimana di agosto, ma bisognerà superare la concorrenza di corse importanti come la Clasica San Sebastian e il Giro di Polonia il fine settimana successivo, mentre andando avanti arrivano anche altre corse, partendo dagli Europei di Glasgow 2018, poi con BinckBank Tour, Classica di Amburgo, fino alla Vuelta a España. Trovare uno slot disponibile, che possa permettere ai corridori di parteciparvi, sembra quasi impossibile. E anche se fosse la partecipazione rischia di essere ancor più deludente…

Potrebbe essere interessante invece provare ad inserire l’evento nella lunga conclusione autunnuale del calendario italiano. In questo modo, con un organizzatore di una delle numerose corse in programma che potrebbe eventualmente spalmare i costi, si potrebbe inoltre provare a sfruttare anche la scia della Ciclismo Cup 2018 per aumentarne l’interesse, visto che punti preziosi saranno assegnati. Almeno le formazioni Professional ne sarebbero così maggiormente invogliate, ma anche alcuni corridori WorldTour che partecipano a quelle prove potrebbero decidere, anche per il bene stesso dell’evento, di aggiungere una prova al loro calendario.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.