Tour de France 2021, Michael Matthews: “L’obiettivo era vincere, ma c’è stato un corridore più forte di me”

È andato vicino al successo Michael Matthews nella prima tappa del Tour de France 2021. Il corridore del Team BikeExchange è stato abile a rimanere con i migliori nella salita finale verso il traguardo di Landerneau, dove l’australiano ha poi vinto la volata del gruppo selezionatosi sulle dure rampe della Côte de la Fosse aux Loups. Purtroppo per lui, però, il campione del mondo Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep) aveva anticipato tutti quanti, dunque il 30enne di Canberra si è dovuto accontentare del secondo posto davanti a Primoz Roglic (Jumbo-Visma). Un piazzamento sicuramente importante, ma che lascia un po’ l’amaro in bocca a Matthews.

L’obiettivo era vincere oggi, ma c’è stato un corridore più forte di me – ha dichiarato l’australiano dopo l’arrivo – Immagino di avere sentimenti contrastanti: ovviamente vuoi vincere, ma è anche bello iniziare il Tour de France già con un podio”.

L’attacco di Alaphilippe ha sorpreso tanti, ma il 30enne ha ammesso che se lo aspettava: “Lui (Alaphilippe) lo fa sempre (attaccare presto) ed è il modo migliore per lui di vincere la gara, quindi il suo attacco non è stato inaspettato, questo è certo”.

La tappa è stata funestata da due grosse cadute, in una delle quali lo stesso Matthews è finito a terra: “È stata una giornata tesa, e sono finito a terra nella prima caduta. È stato un incidente stupido, uno di quelli in cui il gruppo iniziava a innervosirsi e si stava accelerando verso il traguardo. Penso che siano caduti 80 corridori“.

Il 30enne avrà la possibilità di riscattare questo secondo posto già nella seconda frazione: “Domani penso che la salita finale sia effettivamente più dura, ma migliore per me. Possiamo solo prendere fiducia dalle prestazioni di oggi”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.