© Cofidis

Tokyo 2020, Guillaume Martin: “Olimpiadi il Sacro Graal dello sport. Mi aspetto una corsa con tanto movimento”

Guillaume Martin pronto a vivere il sogno olimpico. Il corridore transalpino ha parlato ai microfoni dell’Equipe dichiarandosi orgoglioso di essere presente a un evento così importante. Uscito con un ottimo ottavo posto finale dall’ultimo Tour de France, il corridore della Cofidis ha parlato anche delle possibilità della nazionale francese, che non sarà tra i favoriti dopo i forfait di Romain Bardet e soprattutto di Julian Alaphilippe, ma che potrà comunque dire la sua grazie a una selezione che dovrebbe avere in David Gaudu l’uomo di riferimento, ma con il classe ’93 pronto a prendere le redini in seconda battuta.

Le Olimpiadi sono il sacro Graal dello sport, un evento superiore a tutti gli altri – ha puntualizzato – Nel ciclismo, abbiamo l’abitudine di ritenere più importante il Tour, ma qui c’è una dimensione universale, è anche un evento che riporta all’infanzia. È un grande orgoglio per me poterci essere. È vero che sulla carta non siamo i favoriti, ma non è una tappa di montagna del Tour, sarà molto più tattica, e bisognerà saper essere opportunisti. Il percorso è molto difficile, con due lunghe salite, 30 chilometri di discesa e un circuito finale con alcuni strappi, potrebbero esserci dei raggruppamenti e questo è un vantaggio per il team francese. Penso che sarà una corsa con molto movimento, ma il modo in cui ci muoveremo lo vedremo sabato”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.