© Innsbruck-Tirol 2018 / BettiniPhoto

Innsbruck 2018, Hirschi detta legge tra gli Under 23 – Lontani gli azzurri

Marc Hirschi ha vinto questo pomeriggio la prova, riservata agli under 23, dei Campionati del Mondo di Innsbruck 2018. Lo svizzero ha fatto il vuoto lungo la discesa finale, staccando i compagni di fuga Bjorg Lambrecht (Belgio), apparso comunque il più forte in corsa, e il sorprendente finlandese Jaakko Hanninen. Quarto posto ancora per la Svizzera con Gino Mader, che ha anticipato sul traguardo Marc Padun (Ucraina) e Jaime Castrillo (Spagna), primo del gruppetto inseguitori. Niente da fare per gli italiani, in sofferenza in salita nel corso dell’ultimo giro, con Samuele Battistella primo a tagliare il traguardo in sedicesima posizione.

Il primo scatto avviene subito dopo il via ufficiale, che segue un tratto di trasferimento di cinque chilometri, con Szymon Tracz (Polonia) che prende il largo mentre la nazionale azzurra deve fare i conti con la foratura di Matteo Sobrero. All’insguimento di Tracz si portano Izidor Penko (Slovenia) e Nickolas Zukowsky (Canada), con Ahmed Amine Galdoune (Marocco) che si sgancia poco più tardi ma non riesce a rientrare sui contrattaccanti. Al chilometro 13 si registra la prima caduta di giornata, senza particolari conseguenze, che vede coinvolti tra gli altri gli spagnoli Fernando Aragon Barcelo e Jaime Castrillo Zapater e il russo Denis Nekrasov.

Dopo aver guadagnato oltre due minuti nei primi 20 chilometri, Tracz rallenta il ritmo e permette ai più immediati inseguitori di raggiungerlo, con il gruppo tirato dall’Irlanda che riassorbe un Galdoune rimasto a lungo a bagnomaria. Subito dopo si muove in contropiede René Jean Paul Ukiniwabo (Rwanda), il cui tentativo velleitario viene ben presto neutralizzato. L’arrivo nell’avanguardia del gruppo principale dei blocchi danesi e sloveno fa crollare il gap in vista delle prime rampe della salita di Gnadenwald, approcciate dal terzetto al comando con un vantaggio di 1’55” dopo aver perso oltre un minuto e mezzo in meno di dieci chilometri.
I primi 1000 metri di ascesa presentano il conto a Penko, con Zukowsky che stacca Tracz e resta solo al comando. L’ultimo ad alzare bandiera bianca è quindi Zukowsky, che a 70 chilometri dall’arrivo deve però arrendersi al ritorno del gruppo, che torna quindi compatto. A quattro giri dalla conclusione iniziano alcuni timidi scatti nel plotone principale, con anche gli azzurri Matteo Sobrero e Alessandro Covi attenti a non farsi sorprendere. Anche nel terz’ultimo giro continuano gli scatti, con i giovani spagnoli particolarmente attivi, ma il gruppo continua a fare buona guardia e non lascia andare nessuno.

Con l’inizio del terzo giro un forcing della Svizzera porta via sette corridori pericolosi, ovvero Marc Hirschi, Gino Mader, Lukas Ruegg, Patrick Müller (Svizzera), Mikkel Honore (Danimarca), Neilson Powless (Stati Uniti) e Mark Padun (Ucraina). L’Italia si fa sorprendere e si vede costretta ad inseguire, mentre davanti collaborano e arrivano a guadagnare un minuto. Tra i battistrada Müller e Padun sembrano i più brillanti sulla salita di Igls e guadagnano qualche metro sul resto degli attaccanti, mentre dietro, una volta resisi conto di aver perso l’attimo, cominciano gli scatti. L’attacco più deciso è quello di Samuele Battistella, proprio nel momento in cui dal gruppo perde contatto a sorpresa Ivan Ramiro Sosa (Colombia). In prossimità dello scollinamento arriva lo scatto secco di Bjorg Lambrecht (Belgio), che seleziona notevolmente il gruppo, con il solo Battistella tra gli azzurri che riesce a rimanere agganciato a fatica. La situazione si rimescola in discesa, quando dal gruppo attacca Eddie Dunbar (Irlanda) che, insieme allo svizzero Mader, guadagna qualche metro sul gruppo ricompattatosi, con Padun e Muller sempre davanti.

L’ucraino e lo svizzero si avvantaggiano con nove secondi su Mader, che decide di non collaborare con Dunbar, e 33 sul gruppo inseguitori con anche gli italiani Battistella, Bagioli e Fedeli in occasione dell’ultimo passaggio dal traguardo. Nei chilometri successivi, gli inseguitori e il gruppo perdono ulteriore terreno, fino a quando il Belgio con Cras decide di rialzare il ritmo andando a riprendere proprio Dunbar e Mader. Sulle prime rampe della salita perde contatto Nicola Bagioli, seguito da Battistella e Lemnard Kamna. Con la successiva resa di Alessandro Fedeli, il gruppo dei migliori rimane senza italiani. A 17 chilometri dal traguardo, Lambrecht forza l’andatura e va a riprendere i battistrada insieme allo svizzero Hirschi, che rimane alla sua ruota insieme al sorprendente finlandese Hanninen, unico rappresentante della sua Nazione. Alle loro spalle tiene duro finché riesce Padun, staccato di poche decine di metri.

Ai -15 rilancia Lambrecht, ma è ancora Hanninen ad andare a chiudere con Hirschi a ruota. Poco dopo esce dal gruppo dei migliori ancora Gino Mader, ma la corsa si decide sulla discesa verso Innsbruck, dove Hirschi sorprende il favoritissimo Lambrecht, sono argento, facendo il vuoto.

Ordine di arrivo Under 23 Innsbruck 2018

1 20 HIRSCHI Marc [SUI] 4:24:05
2 52 LAMBRECHT Bjorg [BEL] +15
3 145 HANNINEN Jaakko [FIN] +15
4 21 MADER Gino [SUI] +35
5 136 PADUN Mark [UKR] +37
6 49 CASTRILLO ZAPATER Jaime [ESP] +45
7 11 POGACAR Tadej [SLO] +47
8 42 HAYTER Ethan [GBR] +47
9 22 MULLER Patrick [SUI] +47
10 43 SHAW James [GBR] +47
11 76 HINDLEY Jai [AUS] +47
12 2 CHAMPOUSSIN Clement [FRA] +47
13 5 PARET PEINTRE Aurelien [FRA] +1:06
14 30 ZIMMERMANN Georg [GER] +1:06
15 70 VLASOV Aleksandr [RUS] +1:07
16 14 BATTISTELLA Samuele [ITA] +1:07
17 79 STANNARD Robert [AUS] +2:48
18 109 de BOD Stefan [RSA] +3:21
19 16 FEDELI Alessandro [ITA] +3:21
20 90 DUNBAR Edward [IRL] +3:23
21 33 HONORE Mikkel Frolich [DEN] +3:46
22 37 FOSS Tobias S [NOR] +3:46
23 26 KAMNA Lennard [GER] +3:50
24 13 BAGIOLI Andrea [ITA] +3:50
25 107 POWLESS Neilson [USA] +4:28
26 41 DONOVAN Mark [GBR] +4:45
27 4 MADOUAS Valentin [FRA] +4:57
28 64 NEUHAUSER Marcel [AUT] +4:57
29 27 KANTER Max [GER] +5:41
30 72 EENKHOORN Pascal [NED] +5:41
31 142 PEAK Barnabas [HUN] +5:41
32 100 PAREDES ZAPATA Wilmar Andres [COL] +5:41
33 55 VERSCHAEVE Viktor [BEL] +5:41
34 125 TOUPALIK Adam [CZE] +5:41
35 67 CHERKASOV Nikolai [RUS] +5:41
36 47 AZURMENDI SAGASTIBELTZA Ibai [ESP] +5:41
37 31 BJERG Mikkel [DEN] +5:41
38 89 CARVALHO Goncalo [POR] +5:41
39 12 PRIMOZIC Jaka [SLO] +5:41
40 108 WELDU Woldegabreal [ETH] +5:41
41 50 PARRA CUERDA Jose Felix [ESP] +5:41
42 103 BENNETT Sean [USA] +5:41
43 71 ARENSMAN Thymen [NED] +5:45
44 32 GREGAARD WILSLY Jonas [DEN] +5:48
45 51 CRAS Steff [BEL] +5:53
46 128 ERIKSSON Lucas [SWE] +7:57
47 46 ADRIA OLIVERAS Roger [ESP] +8:35
48 98 FLOREZ LOPEZ Miguel Eduardo [COL] +8:35
49 156 CEPEDA ORTIZ Jefferson Alexander [ECU] +8:35
50 157 FUERTES Joel [ECU] +8:35
51 88 CARVALHO Andre [POR] +9:27
52 80 STORER Michael [AUS] +9:27
53 17 MONACO Alessandro [ITA] +9:27
54 101 RUBIO REYES Einer Augusto [COL] +9:27
55 6 PRODHOMME Nicolas [FRA] +9:54
56 23 RUEGG Lukas [SUI] +9:54
57 82 MALECKI Kamil [POL] +10:47
58 19 BUSSARD Dimitri [SUI] +10:47
59 39 SLEEN Torjus [NOR] +10:47
60 124 OTRUBA Jakub [CZE] +10:47
61 38 LEKNESSUND Andreas [NOR] +10:47
62 29 STORK Florian [GER] +10:47
63 62 GALL Felix [AUT] +10:47
64 35 VINGEGAARD Jonas [DEN] +10:49
65 143 VALTER Attila [HUN] +11:52
66 176 VILLALOBOS HERNANDEZ Luis Ricardo [MEX] +11:52
67 111 GENIETS Kevin [LUX] +11:52
68 61 BRKIC Benjamin [AUT] +14:08
69 45 WILLIAMS Stephen [GBR] +16:25
70 15 COVI Alessandro [ITA] +16:29
71 112 LEYDER Pit [LUX] +19:25
72 73 MAAS Jan [NED] +19:25
73 34 KLARIS Magnus Bak [DEN] +19:25
74 106 McNULTY Brandon [USA] +19:25
75 68 KURIYANOV Stepan [RUS] +19:25
76 99 OSORIO CARVAJAL Alejandro [COL] +19:25
77 113 RIES Michel [LUX] +19:25
78 86 ALMEIDA Joao [POR] +19:25
79 139 GIDICH Yevgeniy [KAZ] +19:25
80 121 CHRISTENSEN Ryan [NZL] +21:36
81 96 MULUEBERHAN Henok [ERI] +21:36
82 114 WIRTGEN Luc [LUX] +21:36
83 56 ARERUYA Joseph [RWA] +21:36
84 92 McDUNPHY Conn [IRL] +21:36
85 161 CHRETIEN Charles-Etienne [CAN] +21:36
86 154 CARDENAS VILLAVICENCIO Jordan Anto. [ECU] +21:36
87 141 DINA Marton [HUN] +21:36
88 48 BARCELO ARAGON Fernando [ESP] +21:36
89 44 STEDMAN Maximilian [GBR] +21:53
90 36 ANDERSEN Idar [NOR] +23:05
– 74 SCHELLING Ide [NED] DNF
– 3 LAFAY Victor [FRA] DNF
– 54 van MOER Brent [BEL] DNF
– 91 FEELEY Daire [IRL] DNF
– 83 MURIAS Jakub [POL] DNF
– 81 MACIEJUK Filip [POL] DNF
– 116 ISHIGAMI Masahiro [JPN] DNF
– 25 HALLER Patrick [GER] DNF
– 133 BATSAIKHAN Tegshbayar [MGL] DNF
– 28 RUTSCH Jonas [GER] DNF
– 162 ROBERGE Adam [CAN] DNF
– 24 SCHNEITER Joab [SUI] DNF
– 170 POTOCKI Viktor [CRO] DNF
– 134 SAINBAYAR Jambaljamts [MGL] DNF
– 63 GAMPER Mario [AUT] DNF
– 140 ULYSBAYEV Dinmukhammed [KAZ] DNF
– 174 LOPEZ COVARRUBIAS Gerardo [MEX] DNF
– 105 HOEHN Alex [USA] DNF
– 110 MAIN Kent [RSA] DNF
– 95 HABTOM TEKLE Awet [ERI] DNF
– 8 HORVAT Ziga [SLO] DNF
– 57 HAKIRUWIZEYE Samuel [RWA] DNF
– 18 SOBRERO Matteo [ITA] DNF
– 102 SOSA CUERVO Ivan Ramiro [COL] DNF
– 158 HARO Wilson [ECU] DNF
– 122 MITRI James [NZL] DNF
– 138 CHZHAN Igor [KAZ] DNF
– 148 STOCEK Matus [SVK] DNF
– 40 TILLER Rasmus Fossum [NOR] DNF
– 164 ZUKOWSKY Nickolas [CAN] DNF
– 118 OMAE Kakeru [JPN] DNF
– 75 van den BERG Julius [NED] DNF
– 151 FERREYRA GELDREZ Diego Agustin [CHI] DNF
– 127 ERIKSSON Jacob [SWE] DNF
– 153 STOJNIC Veljko [SRB] DNF
– 152 ILIC Ognjen [SRB] DNF
– 7 CEMAZAR Nik [SLO] DNF
– 69 NEKRASOV Denis [RUS] DNF
– 120 YAMAMOTO Masaki [JPN] DNF
– 126 TYRPEKL Karel [CZE] DNF
– 87 ANTUNES Tiago [POR] DNF
– 117 MATSUDA Shoi [JPN] DNF
– 97 SELEMUN Zemenfes [ERI] DNF
– 169 KVASINA Filip [CRO] DNF
– 168 JABUKA David [CRO] DNF
– 131 FUNG Ka Hoo [HKG] DNF
– 137 SOLTASIUK Vladyslav [UKR] DNF
– 77 MONK Cyrus [AUS] DNF
– 172 FINKLER Fernando Augusto [BRA] DNF
– 146 MIKAYILZADE Musa [AZE] DNF
– 173 RIVERA SERRANO Kevin [CRC] DNF
– 175 MIRAFUENTES RESENDEZ Eugenio [MEX] DNF
– 59 MUNYANEZA Didier [RWA] DNF
– 84 PEKALA Piotr [POL] DNF
– 165 GOLDSTEIN Omer [ISR] DNF
– 78 SCOTSON Callum [AUS] DNF
– 177 AULAR Orluis [VEN] DNF
– 163 WALSH Edward [CAN] DNF
– 94 O’MAHONY Darragh [IRL] DNF
– 85 TRACZ Szymon [POL] DNF
– 53 MOLLY Kenny [BEL] DNF
– 149 AUTRAN CARRILLO Jose Eduardo [CHI] DNF
– 155 CEPEDA HERNANDEZ Jefferson Alveiro [ECU] DNF
– 166 AGROTIS Alexandros [CYP] DNF
– 104 BROWN Jonathan [USA] DNF
– 10 PENKO Izidor [SLO] DNF
– 115 DAUMONT Paul [BUR] DNF
– 60 UKINIWABO Rene Jean Paul [RWA] DNF
– 135 MALIEIEV Timur [UKR] DNF
– 130 CHOY Hiu Fung [HKG] DNF
– 119 WATANABE Ayumu [JPN] DNF
– 178 QUINTERO Leonel [VEN] DNF
– 93 O’LOUGHLIN Michael [IRL] DNF
– 171 PETROVSKI Andrej [MKD] DNF
– 1 BARTHE Cyril [FRA] DNF
– 159 DIMA Emil [ROU] DNF
– 160 VULCAN Denis Marian [ROU] DNF
– 167 BRATIC Mateo [CRO] DNF
– 129 SANDERSSON Erik [SWE] DNF
– 147 SHIRALIYEV Karim [AZE] DNF
– 132 LAU Wan Yau Vincent [HKG] DNF
– 144 COLE Tyler [TTO] DNF
– 9 JERMAN Ziga [SLO] DNF
– 58 MUGISHA Samuel [RWA] DNF
– 65 GALDOUNE Ahmed Amine [MAR] DNF
– 66 HARAKAT Othman [MAR] DNF
– 123 MUDGWAY Luke [NZL] DNF

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.