Luis Angel Gomez ©PHOTOGOMEZSPORT2021

Presentazione Squadre 2022: Team BikeExchange – Jayco

C’è sicuramente tanta voglia di fare bene nel 2022 del Team BikeExchange – Jayco. La squadra viene infatti da un 2021 che non può essere considerato pienamente soddisfacente per un team che ambiva ad ottenere qualcosa di più. Per la nuova stagione, quindi, la voglia non può che essere quella di migliorare i risultati di quella passata, cercando di essere protagonisti in più corse possibili con tutti i corridori del roster. Se Simon Yates e Michael Matthews rimangono gli uomini su cui puntare rispettivamente per Grandi Giri e Classiche, l’arrivo in squadra di Dylan Groenewegen porta con sé nuovi stimoli anche per quanto riguarda le giornate adatte ai velocisti.

Gli uomini più attesi

Con la sua vittoria di tappa e il terzo posto in classifica generale al Giro d’Italia 2021, Simon Yates è stato una delle poche cose che hanno funzionato l’anno scorso, ed è proprio da lui che la squadra vuole ripartire. Ancora una volta il britannico proverà l’assalto alla Trofeo Senza Fine, più volte accarezzato, ma mai conquistato. La Maglia Rosa sarà, quindi, uno dei grandi obiettivi della squadra, che sicuramente costruirà intorno a lui un gruppo solido e compatto per scortalo sulle salite della nostra penisola. Per quanto riguarda le corse a tappe, la squadra si aspetta poi qualche miglioramento da parte di Lucas Hamilton, in passato già in grado di arrivare a qualche buon risultato nelle corse di una settimana. Saranno probabilmente chiamati a dare loro il giusto supporto in salita Tsgabu Grmay, Damien Howson, Cameron Mayer, Nick Schultz Tanel Kangert, tra i corridori più esperti quando la strada sale, capaci eventualmente di provare qualche soluzione in prima persona in alcune circostanze.

Per le classiche, invece, il nome più atteso è quello di Michael Matthews. Il corridore australiano è ancora in cerca di una vittoria in una grande corsa e, anche se lo smalto non sembra più quello dei giorni migliori, l’esperienza per fare bene non manca di certo. Dopo la campagna di primavera, poi, sarà tra gli uomini di riferimento della squadra anche al Tour de France, dove spera di incrementare il bottino di tappe vinte in carriera, per il momento fermo a tre. Corridore molto completo, ha tante occasioni per lasciare il segno. Quasi sicuramente, poi, il classe 1990 vorrà essere protagonista con la maglia della nazionale ai Mondiali da correre in casa. Al suo fianco dovrebbe esserci Chris Juul-Jensen, corridore esperto che più volte ha saputo mettersi in mostra con qualche piazzamento di prestigio, ma anche lavorando per i capitani.

Chi invece deve ancora fare esperienza nelle classiche è Dion Smith, che con il sesto posto alla Milano-Sanremo 2020 ha fatto però capire di avere tutte le carte in regola per provare in futuro ad essere grande protagonista: la resistenza in salita e lo spunto veloce non gli mancano. Deve ancora trovare la sua strada invece l’azzurro Alexander Konychev. Il figlio d’arte sembra assolutamente portato per questo tipo di corse, ma adesso è arrivato il momento di iniziare a fare sul serio e capire se in futuro potrà essere un leader o un gregario di lusso.

Molto promettente anche il comparto velocisti. Uno degli ultimi colpi grossi di CicloMercato della passata stagione è stato proprio l’acquisto da parte del team australiano dell’olandese Dylan Groenewegen. Il neerlandese sarà l’uomo di punta per le volate ed ha già espresso la sua intenzione di tornare al Tour de France, dove in carriera ha vinto quattro tappe. Della sua presenza in squadra potrà chiaramente beneficiare anche il giovane Kaden Groves, che potrà studiare da vicino uno dei migliori velocisti del gruppo e cercare di migliorare le sue performance.

Tutto da capire, invece, quale sarà il ruolo di Luka Mezgec. Già nella passata stagione, infatti, lo sloveno ha alternato giornate in cui si è messo a disposizione dei compagni (soprattutto Matthews), ad altre in cui ha avuto la possibilità di mettersi in proprio; l’arrivo in squadra di Groenewegen potrebbe però restringere notevolmente il numero di gare di libertà per lui. Chi invece sarà una pedina fondamentale per la costruzione del treno per le volate è il norvegese Amund Grondahl Jansen, che oramai da anni si mette a servizio della squadra per la quale corre.

Sono tanti, poi, i corridori che potranno sfruttare le loro abilità sul passo per cercare qualche piazzamento nelle prove contro il tempo ed essere d’aiuto ai capitani tenendoli nelle prime posizioni del gruppo e fuori dai pericoli nelle corse in linea. Tra questi ci sono sicuramente Luke Durbridge, Alex Edmondson, Jack Bauer, Michael Hepburn e il nuovo arrivato Lawson Craddock. Quest’ultimo potrebbe essere molto utile anche nelle giornate di montagna, mentre gli altri saranno quasi sicuramente al fianco dei capitani designati per le classiche, con il primo che ancora insegue quel salto di qualità che rischia tuttavia ormai di non arrivare più.

Ottime qualità a cronometro le ha anche il campione italiano di specialità Matteo Sobrero. L’anno scorso in maglia Astana il piemontese ha mostrato una crescita interessante a cronometro, ma anche sulle brevi salite, come dimostra il terzo posto in classifica generale al Giro di Slovenia alla spalle di sua maestà Tadej Pogačar e di Diego Ulissi. Questa prima stagione con la compagine australiana gli servirà per capire se può definitivamente fare il salto di qualità ed avere l’occasione di mettersi in mostra in prima persona o se dovrà mettersi a servizio del team.

Le giovani promesse

Al fianco di tanti corridori esperti non mancano i giovani che potranno avere l’occasione di imparare dai più grandi e capire quale possa essere il loro futuro. Sono ben quattro i neo professionisti che in questo 2022 faranno il loro debutto con la maglia della BikeExchange – Jayco: Campbell Stewart, Alexander Balmer, Kelland O’Brien e Jesus David Peña. Balmer arriva dalla formazione continental della Groupama – FDJ ed ha, quindi, già avuto modo di fare qualche esperienza con i professionisti. O’Brien, invece, nella seconda parte di stagione ha corso al fianco dei colleghi più esperti, prendendo parte alla CRO Race in qualità di stagista. Gli altri due atleti hanno, invece, meno esperienza: Peña rappresenta comunque un prospetto interessante soprattutto per le salite, come dimostra il suo settimo posto al Giro d’Italia Under 23 del 2019.

Sarà al primo anno nel WorldTour anche l’olandese Jan Maas; classe 1996, ha un po’ più esperienza degli altri quattro giovani, avendo corso tanti anni a livello Continental e avendo svolto un periodo da stagista con il Team LottoNL Jumbo nel 2018. Tuttavia è ancora presto per capire se potrà mettersi in mostra in prima persona: al momento è molto più probabile che sia chiamato a lavorare per la squadra.

Chi, invece, ha già un anno di esperienza nella massima categoria è l’azzurro Kevin Colleoni. Passato professionista l’anno scorso con questa maglia, il corridore 1999 è tra gli italiani più attesi della sua generazione: dopo aver fatto esperienza nel 2021 (portando a casa anche un nono posto al Giro di Ungheria), il lombardo adesso dovrà cercare di capire meglio quale può essere il suo ruolo in gruppo e magari iniziare anche a lottare per qualche vittoria in corse minori.

La squadra

TEAM BIKEEXCHANGE - JAYCO
Contatti
Team BikeExchange – Jayco
Via Ginevra 5
6900 Lugano
SVIZZERA
Email: contact@greenedgecycling.com
Sito: https://www.greenedgecycling.com/
Organico
BAUER Jack 07.04.1985 NZL
BEWLEY Sam 22.07.1987 NZL
COLLEONI Kevin 11.11.1999 ITA
CRADDOCK Lawson 20.02.1992 USA
DURBRIDGE Luke 09.04.1991 AUS
EDMONDSON Alexander 22.12.1993 AUS
GRMAY Tsgabu Gebremaryam 25.08.1991 ETH
GROENEWEGEN Dylan 21.06.1993 NED
GROVES Kaden 23.12.1998 AUS
HAMILTON Lucas 12.02.1996 AUS
HEPBURN Michael 17.08.1991 AUS
HOWSON Damien 13.08.1992 AUS
JANSEN Amund Grøndhal 11.02.1994 NOR
JUUL JENSEN Cristopher 06.07.1989 DEN
KANGERT Tanel 11.03.1987 EST
KONYCHEV Alexander 25.07.1998 ITA
MATTHEWS Michael 26.09.1990 AUS
MEYER Cameron 11.01.1988 AUS
MEZGEC Luka 27.06.1988 SLO
SCHULTZ Nicholas 13.09.1994 AUS
SCOTSON Callum 10.08.1996 AUS
SMITH Dion 03.03.1993 NZL
SOBRERO Matteo 14.05.1997 ITA
YATES Simon 07.08.1992 GBR
Neoprofessionisti
BALMER Alexandre 04.05.2000 SUI
MAAS Jan 19.02.1996 NED
O’BRIEN Kelland 22.05.1998 AUS
PEÑA JIMENEZ Jesus David 08.05.2000 COL
STEWART Campbell 12.05.1998 NZL
Staff
General Manager COPELAND Brent 29.02.1972
RSA
Direttore Sportivo WHITE Matthew 22.02.1974
AUS
Ass. Direttore Sportivo ALGERI Vittorio 03.01.1953
ITA
Ass. Direttore Sportivo BATES Gene 04.07.1981
AUS
Ass. Direttore Sportivo HAYMAN Matthew 20.04.1978
AUS
Ass. Direttore Sportivo HOFFMANN Tristan 01.01.1970
NED
Ass. Direttore Sportivo MCPARTLAND David 11.09.1980
AUS
Ass. Direttore Sportivo PINOTTI Marco 25.02.1976
ITA
Ass. Direttore Sportivo SMITH Andrew 06.01.1984
RSA
Ass. Direttore Sportivo STEPHENS Brian 17.07.1957
AUS


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *