© LaPresse

Giro d’Italia 2021, Attila Valter in Maglia Rosa: “È davvero incredibile, non pensavo di poterla prendere”

Attila Valter vola in Maglia Rosa al termine della sesta tappa del Giro d’Italia 2021. Il corridore della Groupama-FDJ, già leader della classifica giovani negli ultimi giorni, ha conquistato il simbolo del primato dopo aver concluso al dodicesimo posto la frazione che terminava sull’inedita salita di San Giacomo, dove si è imposto il fuggitivo Gino Mader (Bahrain Victorious). Il 22enne ungherese, primo magiaro ad indossare il simbolo del primato nella storia del GT italiano, guida ora la classifica generale con un vantaggio di 11″ su Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep) e di 16″ su Egan Bernal (Ineos Grenadiers).

“Non riesco a trovare le parole, è incredibile ottenere un risultato così – ha dichiarato Valter ai microfoni Rai dopo l’arrivo – Già la Maglia Bianca era qualcosa di splendido per me, oggi volevo solo lottare il più possibile, non pensavo di poter prendere la Maglia Rosa“.

Il 22enne ha poi parlato del finale, che prevedeva una lunga salita di 15 chilometri: “Per me la parte più dura è stata quella centrale, la Ineos ha fatto un ritmo molto alto. Avevo un’ottima posizione in gruppo grazie ai miei compagni di squadra, che mi hanno tenuto davanti”.

“Nel finale ero da solo ma ero fiducioso – ha proseguito il corridore della Groupama-FDJ – Ieri avevo iniziato a pensare che potevo essere il miglior scalatore tra i primi cinque della classifica, avevo bisogno di una giornata molto buona e l’ho avuta. È davvero incredibile. Il rosa non si sposa benissimo con il blu, ma va benissimo così…”, ha concluso un entusiasta Valter.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.