Mondiali Fiandre 2021, Matteo Trentin: “Dobbiamo essere attenti e anche flessibili per adattarci a ciò che fanno tutte le altre nazionali”

Matteo Trentin non vuole sottovalutare nessuno nella prova in linea uomini élite dei Mondiali nelle Fiandre 2021. Il 32enne trentino, che nella gara iridata due anni fa era giunto secondo alle spalle del danese Mads Pedersen, è consapevole del fatto che i padroni di casa del Belgio possono vantare i favori del pronostico grazie soprattutto a un corridore come Wout Van Aert, tuttavia non intende tralasciare la forza delle altre nazionali presenti. Per il corridore dell’UAE Team Emirates, quindi, la nazionale italiana dovrà correre con intelligenza e dovrà cercare di adattarsi a tutti i possibili scenari che la corsa proporrà.

È davvero difficile prevedere lo scenario – ha dichiarato Trentin ai nostri microfoni alla partenza – ovviamente c’è la squadra belga con il super favorito, e ci sono anche un sacco di squadre con elementi molto buoni che sono fondamentalmente qui per mettere in difficoltà i belgi”.

“Penso che dobbiamo essere molto intelligenti – ha proseguito il 32enne – dobbiamo essere attenti e dobbiamo anche essere flessibili per adattarci a ciò che fanno tutte le altre nazionali, perché tutti parlano di ciò che fa il Belgio, ma ci sono molte nazioni con grandi forze. Forse non per battere Wout in uno sprint testa a testa, ma non si sa mai. Da parte mia, è una gara molto aperta“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.