© Sirotti

Volta ao Algarve 2020, caduta di gruppo per la Trek-Segafredo: contusioni e abrasioni per Stuyven, Theuns e De Kort

Un’unica caduta ha coinvolto ben tre corridori della Trek-Segafredo nel corso della terza tappa della Volta ao Algarve 2020. Jasper Stuyven, Koen de Kort ed Edward Theuns sono andati a terra contemporaneamente in corrispondenza di una curva che aveva un’inaspettata “toppa” di ghiaia nel manto di asfalto. La squadra statunitense ha fatto sapere che tutti e tre i corridori hanno sofferto di contusioni e abrasioni, ma ognuno di loro dovrebbe essere in grado di prendere il via della quarta tappa, in programma oggi – sabato 22 febbraio. I belgi Stuyven e Theuns, insieme al neerlandese De Kort, sono caduti all’interno degli ultimi 25 chilometri di corsa. Stuyven è sembrato quello con le maggiori conseguenze, ma tutti e tre sono ripartiti, concludendo la tappa.

Per loro, che avrebbero potuto recitare una parte di protagonisti nel veloce finale, sono invece maturati 12 minuti di ritardo. Nello sprint si è allora cimentato l’irlandese Ryan Mullen, che normalmente è un “vagone” del treno della Trek-Segafredo. “Io sono riuscito a evitare la caduta – racconta Mullen a CyclingNews Noi però avevamo un piano per il finale, io e Stuyven avremmo voluto provare a fare qualcosa insieme, ma ovviamente lui e gli altri non sono riusciti a rientrare dopo la caduta. La mia volata? Non sono un vero velocista, ho tenuto duro e ho provato a superare più corridori possibile prima dell’arrivo. Ma è un peccato che i miei compagni siano caduti, spero che questo non condizioni la loro preparazione per le Classiche, perché stanno andando molto bene”.

A parlare di una situazione di corsa, e soprattutto di asfalto, non troppo felice, è stato anche Dan Martin. L’irlandese della Israel Start Up Nation ha fatto sapere di aver parlato con i commissari UCI delle tante buche coperte con ghiaia sul percorso: “Ah davvero? Non ne abbiamo vista neanche una”, la risposta che Martin avrebbe ricevuto. “Immagino che non abbiano visto neanche quella che ha causato la caduta dei ragazzi della Trek-Segafredo”. Anche Guillaume Boivin, compagno di squadra dell’irlandese, è rimasto coinvolto nell’incidente di corsa: “Spero stiano tutti bene”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.