© UAE Team Emirates

Tour du Limousin 2020, Rui Costa non recrimina: “Ho dato tutto quello che avevo”

Rui Costa è stato tra i protagonisti del Tour du Limousin 2020. L’ex iridato portoghese non è riuscito nel colpaccio proprio all’ultima tappa della corsa francese, dovendosi accontentare del secondo posto di giornata e del terzo nella classifica generale. Superata una foratura, non gli è bastato un attacco a sorpresa con Alessandro Fedeli per ribaltare la classifica generale, che è andata a un altro italiano, Luca Wackermann. L’alfiere dell’UAE Team Emirates è comunque stato grande protagonista nel corso dei quattro giorni di gara, dando seguito alle buone prestazioni del Giro di Polonia e dei Campionati Nazionali.

È stata una settimana positiva per la squadra, con due vittorie di tappa targate Gaviria e Philipsen. Oggi (ieri, n.d.r.) sono andato vicino alla vittoria, puntavo alla classifica generale e quindi ho dato tutto quello che avevo fino al termine – ha spiegato – Fedeli voleva la vittoria di tappa e quindi entrambi avevamo i nostri obiettivi”.

La squadra lo ha sostenuto al meglio anche dopo la foratura rimettendolo nella posizione migliore per attaccare: “Ovviamente mi sarebbe piaciuto vincere la generale, ma sono felice di esser arrivato comunque a podio. Prossima sfida saranno i Campionati Europei, nei quali punto a fare ancora bene”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.