© A. Lipke - Team INEOS

Route d’Occitanie 2019, Sosa al settimo cielo: “Avevo bisogno del successo”

Ivan Ramiro Sosa coglie il primo successo stagionale alla Route d’Occitanie 2019. Il portacolori del Team INEOS ha messo sulla strada tutta la sua caparbietà, riuscendo a resistere al rientro di Alejandro Valverde (Movistar) dopo aver provato a far la differenza sulle ultime rampe della terza frazione. Una vittoria che ha un valore speciale perché il ventunenne, lo scorso inverno, è stato grande protagonista del CicloMercato riuscendo ad accasarsi nella squadra britannica dopo una vera e propria battaglia legale.

“Avevo bisogno di questa vittoria ed alla fine è arrivata – ha affermato Sosa – una gioia per il team e un grande risultato per me. L’idea è di continuare su questa squadra, dopo questa la gara tornerò e mi preparerò per la seconda parte della stagione”.

Il colombiano non nasconde i piani iniziali del Team INEOS, leggermente diversi da come sono andate effettivamente le cose. In particolare si puntava sull’enfant du pays Pavel Sivakov che, andato all’attacco, non è poi riuscito a far la differenza sulla salita che ha portato la carovana sul traguardo di Hospice de France.

“Il finale era un po’ difficile perché non sapevo quando attaccare e sapevo che se avessi atteso troppo, Valverde mi avrebbe battuto – ha continuato – credo di essermi mosso al momento giusto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.