© ASO / GFR_MarcelHilger

Giro di Germania 2021, polemiche per il passaggio della corsa dall’ex campo di concentramento di Buchenwald – Gli organizzatori si difendono: “Importante contributo alla memoria”

Piovono polemiche sul Giro di Germania 2021. La corsa, in programma dal 26 al 28 agosto prossimi (dopo il rinvio dello scorso anno), prevede infatti un passaggio attraverso la strada di accesso a Buchenwald, campo di concentramento nazista durante la Seconda Guerra Mondiale. Lo svelamento del percorso ha suscitato però l’indignazione sia del presidente del Buchenwald Memorial, che attraverso le pagine della Bild ha fatto appello al buon senso, che del Consiglio Centrale degli Ebrei, che per bocca del suo presidente Josef Schuster ha parlato di mancanza di rispetto e di sensibilità storica sia da parte delle istituzioni locali che degli organizzatori.

Gli organizzatori, però, difendono la loro scelta e, sempre tramite le pagine della Bild, spiegano che la corsa ha lo scopo di presentare “la diversità culturale, naturale e storica della Germania” e che il passaggio dal campo di concentramento è un importante contributo alla memoria, soprattutto per le nuove generazioni. L’unico cambiamento è stato quello di eliminare la classifica a punti al termine della tappa, che si chiuderà proprio nel parcheggio del sito commemorativo.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.