Etoile de Bessèges 2021, le sensazioni di Bauke Mollema dopo il ritorno in gruppo: “Tutti sono nervosi, anche qui si corre come al Tour”

Bauke Mollema è tornato a correre alla Etoile de Bessèges 2021 dopo l’incidente del Tour de France 2020. Il corridore della Trek – Segafredo era stato costretto a terminare in anticipo il proprio 2020 dopo la caduta nel finale della tredicesima tappa dell’ultima Grande Boucle, in seguito alla quale aveva riportato la frattura scomposta del polso, poi operato due volte. La breve corsa a tappe francese, dopo un lungo periodo lontano dal gruppo, ha rappresentato il primo step per ritrovare la condizione ottimale in vista di quelli che saranno i suoi obiettivi stagionali.

Il neerlandese ha aggiornato sulle condizioni del suo polso: “Posso scattare, alzandomi dalla sella, è un buon segnale per noi corridori – ha spiegato a Trouw – Ogni tanto sento fastidio quando faccio forza, ma non devo allentare il polso in gara. Ho ancora una piastra di ferro con le viti nel braccio, che verrà rimossa a fine stagione”. La corsa francese gli è servita soprattutto a ritrovare confidenza con il gruppo dopo il lungo stop: “Ho dovuto abituarmi di nuovo a stare in gruppo. Tutti sono motivati ​​trattandosi della prima gara, tutti sono nervosi. I corridori corrono dei rischi, motivo per cui sono successe molte cose – ha aggiunto – Ho la sensazione che il gruppo sia davvero cambiato. Anche qui corriamo come se fossimo al Tour. A cinquanta chilometri dal traguardo è già difficile andare davanti. Ogni corridore vuole mettersi in mostra per la squadra. In precedenza si lottava soprattutto per il primo posto, ora anche per il decimo. I velocisti lasciano andare avanti tutta la loro squadra”.

 

Scegli la tua squadra per la seconda tappa del Fanta Tour de France! Montepremi minimo di 600 euro!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button