Arkéa-Samsic, UCI annuncia due mesi di sospensione per Nacer Bouhanni

Nacer Bouhanni sospeso sino al 7 giugno. La decisione da parte della commissione disciplinare dell’UCI è stata presa in relazione all’incidente causato dal velocista francese in occasione della Cholet – Pays de Loir del 28 marzo scorso, quando una sua deviazione improvvisa aveva portato Jake Stewart ad impattare contro le transenne, riportando una frattura alla mano. Al centro di numerose polemiche, lo sprinter della Arkéa – Samsic aveva spiegato si era trattato di un gesto involontario e si era dimostrato comunque pronto ad accettare una eventuale sanzione, interrompendo la sua stagione a partire dal 7 aprile. Da quel giorno parte dunque la squalifica decisa dal massimo organismo del ciclismo, che dunque è di due mesi lontano dalle corse.

“Il corridore ha inoltre accettato di partecipare a misure educative a favore della famiglia del ciclismo – si legge nella nota stampa con cui da Aigle annunciano il provvedimento – L’UCI si impegna nel suo lavoro per rendere il ciclismo uno sport più sicuro per i corridori e ribadisce che comportamenti pericolosi non hanno il loro posto nel ciclismo moderno. Inoltre, l’UCI ricorda che qualsiasi infrazione del regolamento di sicurezza o tutela della salute sarà soggetto ad azioni disciplinari”. Dopo i nove mesi comminati a Dylan Groenewegen per l’incidente con Fabio Jakobsen al Giro di Polonia, si tratta della seconda sanzione decisa dall’UCI per manovra scorretta in volata.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.