UAE Team Emirates, si avvicina il debutto di Juan Ayuso: “Non mi lascio trasportare dagli elogi”

Si avvicina a grandi passi il debutto di Juan Ayuso con l’UAE Team Emirates. Il giovanissimo talento spagnolo, recente dominatore del Giro d’Italia U23 2021, si è già messo in mostra tra i professionisti nella Settimana Coppi e Bartali lo scorso marzo con la maglia della Colpack – Ballan che abbandonerà il prossimo 24 giugno in occasione del Giro dell’Appennino 2021. Il fatto che la squadra emiratina avesse già messo le mani sul talentino classe 2002 nei mesi scorsi delinea una carriera da predestinato per Ayuso, che sembra essere destinato già da giovanissimo a grandi traguardi sulle orme di Egan Bernal e Tadej Pogacar.

“Adesso farò Appennino e Lugano, poi tornerò a casa per staccare da questo periodo recente di gare – ha raccontato a Marca dal ritiro solitario in altura ad Andorra- Il 25 farò Villafranca Ordizia poco prima di San Sebastián e Getxo. Poi l’Avenir e Plouay. Penso che sia un calendario interessante per questo debutto con l’UAE Team Emirates”. Nel finale di stagione, spera poi di potersi mettere alla prova nei Campionati del Mondo U23.

Il successo al Giro U23 lo ha messo all’improvviso sotto i riflettori ma lui prova a non pensarci: “Ho notato un cambiamento in molte persone che mi sostengono e si sono entusiasmate per me, ma cerco di rimanere calmo e non mi lascio trasportare da tutti gli elogi di questi giorni. So che per riuscire devo andare piano piano e sacrificarmi perché quello che deve venire arriverà”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.