© Sirotti

Tour Down Under 2019, Sagan: “Conoscere il tracciato mi ha agevolato. Domani il favorito è Sanchez”

Dopo 181 giorni di digiuno Peter Sagan è tornato a vincere una corsa aggiudicandosi la terza tappa del Tour Down Under 2019. Proprio come seppe fare un anno fa il capitano della Bora-Hansgrohe ha messo la sua ruota davanti a quella degli avversari sul traguardo di Uraidla, interrompendo un incantesimo aperto il 20 luglio scorso in occasione della tredicesima tappa del Tour de France con arrivo a Valence. Condizionato dalla terribile caduta che lo ha coinvolto cinque giorni più tardi procedendo verso Saint-Lary-Soulan, il tre volte campione del Mondo si era dovuto accontentare di una serie di piazzamenti (quattro secondi posti e due terzi) nella successiva Vuelta a España e non era stato della partita per il successo finale neppure ai Mondiali di Innsbruck, su un tracciato decisamente poco adatto alle sue caratteristiche.

In Australia il 28enne slovacco ha trovato la vittoria numero 110 da professionista battendo, esattamente come 12 mesi fa sullo stesso traguardo, Luis Leon Sanchez (Astana) e Daryl Impey (Mitchelton-Scott), con questi ultimi che si sono scambiati le posizioni alle sue spalle: “Sono molto contento. Grazie a tutti i ragazzi del CCC Team siamo riusciti a tenere sotto controllo la corsa e le fughe che si sono succedute. Ho sfruttato anche il lavoro delle altre formazioni per riuscire a restare davanti nelle fasi finali. Quando abbiamo affrontato la salita finale mi sono detto che era la stessa dello scorso anno (ride, ndr) e che bisognava rimanere concentrati e così abbiamo fotocopiato il risultato dello scorso anno”.

Ad agevolare Sagan è stata anche la dimestichezza con il tracciato: “È sempre meglio conoscere e avere esperienza in finali come questo. Ero felice di trovarmi davanti insieme a scalatori perché sapevo che mi avrebbe facilitato le cose allo sprint, anche se nel finale Sanchez è andato molto vicino alla vittoria”. Con la consueta ironia che lo contraddistingue, il campione nazionale slovacco si è scrollato di dosso l’etichetta di favorito per la tappa di domani, con l’arrivo a Campbell Town che potrebbe sorridere agli stessi protagonisti odierni: “Ma per domani il mio favorito è Sanchez, perché si sta dimostrando davvero forte e veloce”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *