© Lotto Soudal

Strade Bianche 2020, Philippe Gilbert rallentato dai problemi meccanici ma comunque al traguardo: “Ho dato fondo alle mie risorse”

Anche Philippe Gilbert è riuscito a venire a capo di una giornata molto complicata alla Strade Bianche 2020. L’esperto 38enne della Lotto Soudal ha chiuso la corsa in 25ª posizione, a un quarto d’ora da Wout van Aert insieme al francese Julian Alaphilippe e al croato Josip Rumac. Non è stato tra i protagonisti che si sono giocato il successo anche a causa di alcuni problemi meccanici, ma il risultato è comunque interessante visto che al traguardo sono arrivati soltanto 42 corridori. Ormai sono passati nove anni dal suo successo datato 2011, ma le premesse per fare bene nelle prossime classiche in programma ci sono tutte.

Faceva molto caldo  – ha spiegato a fine corsa – Lo sapevamo, ma una volta che bisognava pedalare era davvero pesante. Ho dovuto affrontare la sfortuna in diverse occasioni e ho pagato per questo. Con un tale caldo, puoi correre fino al limite, ma mai davvero oltre. Una volta superato, non si torna indietro. Beh, sono arrivato molto indietro ed è un peccato che sia andata così, ma fa parte della gara. Posso solo migliorare nelle prossime settimane”.

La trasferta italiana proseguirà ora con Milano-Torino e Milano-Sanremo: “Ho dato fondo alle mie risorse. So che questo sforzo ripagherà nel lungo periodo“.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.