© LaPresse - Ferrari / Paolone

Quick-Step Floors, il nuovo calendario di Viviani

Elia Viviani pronto per un’inattesa trasferta in Belgio. Con l’infortunio di Fernando Gaviria il veronese diventa il velocista di riferimento al Nord per la Quick-Step Floors, formazione che non esiterà a giocare d’attacco, ma nella quale non può mancare uno sprinter a copertura. Con l’assenza del colombiano, per l’italiano si aprono dunque le porte a qualche corsa in più, a partire già da oggi con la Tre Giorni di La Panne (che ormai è corsa di un giorno), nella quale partirà con il dorsale numero uno e i panni del grande favorito.

Malgrado un inizio di stagione intenso, per il campione olimpico dell’Omnium bisognerà dunque aspettare ancora un poco prima dello stacco. Domenica 25 marzo sarà quindi al via della Gand – Wevelgem, corsa di grande prestigio nella quale cercare di riscattare una Milano – Sanremo lontana dalle sue aspettative, seguita poi da Dwars Door Vlaanderen (28/3), corsa già più dura che potrebbe risolversi con altri scenari, e dallo Scheldeprijs (4/4), prova invece tradizionalmente dedicata ai velocisti che chiude le corse del pavé fiammingo.

A quel punto finalmente il meritato riposo, che tuttavia riposo non sarà del tutto. Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’assenza dalle corse infatti sarà propedeutica alla preparazione per il Giro d’Italia, preceduto a fine aprile dal Giro di Romandia, in programma dal 24 al 29 aprile. A saltare, rivela il quotidiano rosa, sarà il ritiro in altura previsto per metà mese, con il corridore che invece resterà nei pressi di Montecarlo, dove abita, per allenarsi regolarmente. Un modo anche per non allontanarsi ulteriormente da casa vista la lunga assenza forzata e imprevista, sia in precedenza che in seguito. Con la speranza che anche Elena Cecchini possa esserci in quello stesso periodo…

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.