© Sirotti

Milano-Sanremo 2017, un finale complicato per Swift

Il UAE Team Emirates ha provato ad essere protagonista della Milano-Sanremo 2017 ma è sopraggiunta la sfortuna. La squadra emiratina non ha raccolto quello che sperava con Ben Swift, che non è andato oltre il 17°posto, che ha vissuto un finale complicato sul Poggio: “Sfortunatamente, lungo la salita mi sono trovato un po’ chiuso e mi sono toccato con un altro corridore, dovendo frenare: tanti altri atleti mi hanno superato e così sono stato costretto a risalire nuovamente il gruppo, supportato da Marcato e Ulissi. Siamo ritornati vicino alla testa del gruppo poco prima che partisse Sagan: avevo speso energie, non avrei potuto seguirlo” ha aggiunto lo stesso Swift che però non si demoralizza: “Ora concentro la mia attenzione sui prossimi appuntamenti, in particolare sull’Amstel Gold Race”.

L’altro protagonista di giornata è stato Federico Zurlo, che è riuscito ad entrare nella fuga di giornata: “Volevo sostituire il ricordo dello scorso anno della mia prima Milano-Sanremo, quando fui costretto al ritiro per una caduta prima della parte conclusiva della gara. I direttori sportivi mi hanno assegnato il compito di provare a entrare nelle fughe di inizio gara, ho sfruttato bene questa opportunità: non è stato difficile seguire il primo attacco e così mi sono trovato nella fuga buona” ha sottolineato il corridore italiano che, nonostante abbia “sofferto dopo il limite delle 6 ore di gara”, ha voluto comunque “completare la gara, anche dopo essere stato raggiunto e superato dal gruppo” aumentando il morale “in vista delle Classiche del Belgio”.

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.