Lotto Soudal, i corridori si riducono volontariamente gli stipendi: “Finché non si gareggerà di nuovo”

L’impatto del Covid-19 sul mondo del ciclismo, oltre che su tutto il resto, è stato devastante. Le squadre World tour non possono essere immuni a quel che sta succedendo e devono far fronte a situazioni sempre più complicate, soprattutto sul piano economico. Le gare vengono cancellate o posticipate e in questo periodo, a causa della mancanza di corse, 25 membri della Lotto Soudal sono sostanzialmente senza mansioni da svolgere. Per aiutare la formazione a far fronte allo scenario di “serrata”, i corridori della formazione belga, oltre a uno parte dello staff, hanno deciso volontariamente di rinunciare a parte dei loro ingaggi.

“Non abbiamo solo grande solidarietà e vicinanza alle persone che stanno combattendo con la malattia – la nota emessa dalla Lotto Soudal – Noi vogliamo supportare anche i partner della squadra che stanno affrontando un periodo economico difficile. Siamo ancora estremamente attivi, ma la cosa più importante, fare punti vincendo le corse, è diventato impossibile”.

La nota: “Il rinvio delle corse coinvolge la maggior parte del nostro staff operativo. Meccanici, massaggiatori, fisioterapisti e autisti dei bus sono costretti a farsi da parte ed a rimanere temporaneamente senza lavoro. Per il momento, i nostri dipendenti ricadranno nel sistema di disoccupazione per cause di forze maggiore. Il personale autonomo, i cui contratti sono attualmente sospesi, potranno beneficiare dell’attuazione di misure di supporto finanziario. Tutti questi provvedimenti del governo belga rendono possibile alle aziende di ridurre i propri costi del personale senza dover licenziare persone. In Belgio, in meno di un mese, più di un milione di persone è venuto a trovarsi in disoccupazione temporanea”.

I 27 corridori in forza alla Lotto Soudal comunque continuano ad allenarsi: “Lo fanno per essere pronti alla competizione non appena le corse potranno essere nuovamente organizzate. Solidali con lo staff e gli sponsor, gli atleti, così come l’intero gruppo dirigenziale e il personale amministrativo, hanno deciso di rinunciare a parte dei loro ingaggi, fin quando la squadra non gareggerà di nuovo. La decisione – si sottolinea – è stata presa senza discussioni e all’unanimità. È chiaro a tutti che circostanze particolari richiedano particolari strategie di squadra”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.