Belgio, ottimismo sulla presenza dei tifosi alle classiche: “Il pubblico sarà sicuramente in grado di partecipare”

Il Belgio è pronto a riaprire gli eventi sportivi al pubblico. Dopo lo stop ai tifosi deciso un mese fa a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 dovuto alla variante Omicron, il governo belga ha infatti deciso ieri di permettere nuovamente la presenza del pubblico alle manifestazioni sportive a partire dal 28 gennaio nonostante nel paese venga registrato un numero di casi ancora piuttosto alto. Le nuove regole, che prevedono per gli spettatori l’obbligo della mascherina e il possesso di un ‘Covid Safe Ticket’ (una sorta di green pass) che attesti l’avvenuta vaccinazione, dovrebbero così permettere alle classiche del Nord e, probabilmente, anche alle ultime gare di ciclocross della stagione di godere delle presenza dei tifosi.

In alcune dichiarazioni raccolte da Het Nieuwsblad, il virologo Marc Van Ranst si è detto ottimista sulla possibilità che le classiche possano svolgersi in una situazione di pubblico normale, a partire già dal weekend di apertura di fine febbraio: “Omloop Het Nieuwsblad? Dovrebbe essere possibile un corso degli eventi più o meno normale alla fine di febbraio. Il pubblico sarà sicuramente in grado di partecipare, anche le tende con i VIP, a condizione che ci sia un buon ricambio dell’aria. Anche il Giro delle Fiandre dovrebbe svolgersi con un vasto pubblico e molte persone nelle tende”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button