© ASO / Demouveaux

Liegi-Bastogne-Liegi 2019, Alaphilippe incensa il rivale: “Contento per Jakob, merita questa vittoria”

Julian Alaphilippe incorona Jakob Fugslsang dopo il successo alla Liegi – Bastogne – Liegi 2019. Il francese era l’uomo più temuto per il suo spunto veloce, ma si è dovuto arrendere alle accelerazioni del danese che stavolta è riuscito a staccarlo dopo le numerose sfide vinte quest’anno dal transalpino, come in occasione di Strade Bianche e Freccia Vallone (senza dimenticare il suicidio tattico di entrambi alla Amstel Gold Race consegnata a Mathieu van der Poel). Dopo che già in corsa aveva rivolto l’augurio al corridore scandinavo, il capitano di una Deceuninck – QuickStep che anche oggi si è assunta le sue responsabilità elogia dunque con i giornalisti il rivale per la grande vittoria odierna.

Sono contento per Jakob Fuglsang che merita questa vittoria dopo molti duelli in questo inizio di stagione – commenta – Ha meritato questa vittoria. Sapevo che oggi sarebbe stato difficile da battere. Oggi era un percorso più adatto a lui rispetto alla Freccia, la sua è stata davvero una bella vittoria”.

Per quanto lo riguarda il corridore transalpino si dice “comunque soddisfatto” della propria corsa, sottolineando come la sua primavera fosse già un successo a prescindere dal risultato odierno. “Sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma abbiamo già fatto qualcosa di incredibile – aggiunge – Oggi è stata una giornata difficile e mi è mancato qualche metro sulla Roche-aux-Faucons, ma non ho rimpianti. Sono arrivato al traguardo vuoto, era da tanto tempo che non mi sentivo così”.

Alaphilippe dunque non cerca alibi, né nel meteo né nella mancanza di compagni nel finale: “Abbiamo dato tutto. Ci siamo presi le nostre responsabilità, forse anche troppo perché non avevamo l’obbligo di farlo, ma con un percorso così mosso e bagnato era meglio stare davanti. Il meteo era difficile per tutti. Ovviamente ad alcuni piace di più e non è quello che io preferisco, ma era lo stesso per tutti”.

Infine, un pensiero a quel che verrà dopo, a partire da un meritato riposo. “Ora mi prendo qualche giorno per recuperare – conclude – È dall’inizio di stagione che non mi sono praticamente mai fermato. Ora voglio pensare a me e alla mia famiglia. Voglio staccare un po’ prima di riprendere l’allenamento in altura a Livigno per preparare il Tour de France, che sarà anticipato dal Giro del Delfinato“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.