© Sirotti

Liegi-Bastogne-Liegi 2018, per Bardet il terzo posto è stato “il miglior piazzamento possibile”

Romain Bardet si è migliorato ulteriormente ieri alla Liegi-Bastogne-Liegi 2018. Lo scalatore francese è salito sul podio al termine della prova, battuto soltanto dall’imprendibile Jungels e allo sprint dal canadese Woods, migliorando il suo miglior piazzamento in carriera. Una prova generosa per il capitano della Ag2r La Mondiale che ora si prenderà un periodo di riposo prima di tornare a correre in occasione del Giro del Delfinato di inizio giugno.

“Questa è la mia sesta partecipazione e sono riuscito ancora a migliorarmi – ha raccontato dopo il traguardo – Ho più punti di riferimento, più sangue freddo. È una gara che mi ispira, quando sali sul podio sei obbligato a guardare ancora più in alto per il futuro. Sapevo che Woods era più veloce di me e nel finale si è accollato alla mia ruota. Aspettava lo sprint e dovevo assumermi le mie responsabilità perché avevamo anche Julian Alaphilippe alle calcagna”.

Si tratta quindi del “miglior piazzamento possibile in questo momento” perché, dopo aver perso il treno per il successo, ha “dato tutto per il podio”. “Jungels è riuscito a fare un grande numero di ciclismo – ha proseguito – ha approfittato delle marcature ed è stato molto forte fisicamente. La squadra ha dato tutto per supportarmi nel corso della giornata e sono molto orgoglioso, ancora una volta, dei miei compagni” ha concluso.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.