© Tour de Pologne

Giro di Polonia 2020, Davide Ballerini dopo la vittoria: “Il modo perfetto di concludere una settimana molto emozionante”

Primo successo WorldTour per Davide Ballerini. Il corridore della Deceuninck – QuickStep è stato protagonista di una volata eccezionale nell’ultima tappa del Giro di Polonia 2020 dove si è messo alle spalle i velocisti più attesi, a cominciare da Pascal Ackermann. Il corridore azzurro è stato autore di uno sprint di grande potenza, partito a cento metri dal traguardo quando ha trovato il varco giusto per battere il tedesco. Un successo arrivato che chiude nel migliore dei modi, insieme al trionfo di Remco Evenepoel in classifica generale, una settimana iniziata in maniera drammatica per la formazione belga con la terribile caduta di Fabio Jakobsen.

“Il podio che ho ottenuto a Zabrze (nella seconda tappa, ndr) mi ha dato molta fiducia per oggi. Pensare in ogni momento a Fabio ci ha motivati ​​e siamo rimasti concentrati mentre cercavamo di collezionare altre vittorie per lui – ha commentato dopo il traguardo – Lo sprint è stato molto veloce, ma oggi mi sentivo bene, ho aspettato il momento giusto per partire e sono scattato a 100 metri dalla fine. È il modo perfetto per concludere quella che è stata una settimana molto emozionante per noi. Sono contento della mia prima vittoria nel World Tour, ma ancora più contento del gruppo che ho visto qui, questa grande famiglia chiamata Deceuninck – QuickStep, che è rimasta unita nei momenti difficili che abbiamo affrontato”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.