Giro dei Paesi Baschi 2018, Landa battagliero: “Dobbiamo cercare di far male dal primo all’ultimo chilometro”

Mikel Landa pronto a riprovarci al Giro dei Paesi Baschi 2018. Dopo essersi dimostrato anche ieri fra i più forti in salita, compiendo un bel balzo in avanti in classifica generale, il capitano della Movistar è pronto oggi ad andare a caccia anche del successo finale, pur consapevole di quanto l’impresa sia difficile visto il grande vantaggio in classifica di Primoz Roglic (LottoNL-Jumbo), ieri apparso in pieno controllo. Secondo ieri al traguardo (su cinque tappe disputate ne ha vinta una e ha concluso tre volte secondo) lo sloveno ha infatti confermato un ottimo stato di forma, senza concedere niente agli avversarsi, anzi, guadagnando ancora grazie anche all’abbuono sul traguardo fino ad avere ora 1’57” su Landa, suo primo inseguitore.

“È un corridore esplosivo ed è davvero forte in questo momento – commenta il corridore basco – Oltretutto, in salita soffrivamo un po’ il vento frontale, quindi era difficile provare qualcosa in più. Nella discesa finale poi eravamo solo io Ion e Padun a tirare, ma ho continuato a farlo perché dovevamo cercare di fare la differenza per migliorare la posizione in classifica”.

Il leader della generale invece è rimasto a ruota praticamente tutto il tempo, senza dare cambi, che fosse in salita, discesa o pianura. Il che lo mette anche in posizione migliore per oggi, avendo probabilmente potutto gestire meglio lo sforzo e cercato di risparmiare energie in vista della tappa conclusiva.

“Speriamo che abbia sofferto e che la nostra strategia possa dare i suoi frutti – aggiunge un motivato Landa – Dobbiamo affrontare un ostacolo alla volta. Il podio ora è praticamente assicurato, quindi possiamo provare ad andare alla caccia della maglia di leader. Se mi restano le forze per attaccare lo scopriremo quando sarà il momento, ma sono pronto a farlo. Dobbiamo cercare di fare male, dal primo all’ultimo chilometro

Consapevole di essere “davvero andato male nella prima tappa”, il capitano dello squadrone spagnolo ha comunque dimostrato nelle frazioni successivo di “essere in ottima condizione” correndo all’attacco in salita, sempre con i migliori. Se basterà lo sapremo oggi, con l’unico arrivo in salita di questa edizione della sua rassegna di casa, nella quale avrà in Nairo Quintana un compagno di eccezione, con il quale cercare di far saltare il banco in una prova praticamente senza tregua.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.