Classica di Amburgo 2022, successo della vita per Marco Haller: “È un sogno che si avvera”

Marco Haller si è tolto oggi la soddisfazione di vincere la Classica di Amburgo 2022, pubblicizzata come BEMER Cyclassics. Il 31enne velocista austriaco ha portato in vetta alla classica tedesca la BORA-hansgrohe, che correva in casa, riuscendo addirittura a battere Wout van Aert portandosi a casa la vittoria più importante della carriera. Haller non vinceva a livello WorldTour addirittura da dieci anni, quando si impose da giovane emergente nella quarta tappa del Tour of Beijing davanti ad Alessandro Petacchi ed Elia Viviani. Quest’anno invece aveva già vinto una tappa al Giro di Norvegia lo scorso maggio.

Fondamentalmente è un sogno che si avvera per me – ha ammesso con felicità dopo il traguardo – Dopo il Waseberg ho detto al mio compagno di squadra Patrick Konrad che dovremmo continuare a insistere perché anche arrivare 4° e 5° è comunque meglio che arrivare al traguardo con il gruppo. Avevo delle gambe davvero buone, Patrick ha fatto un ottimo lavoro nell’ultimo chilometro e così sono riuscito a battere Wout in uno sprint lungo e difficile”.

“Lo sprint è stato davvero buono – ha poi aggiunto – Una cosa è battere Wout Van Aert, ma ci vogliono gambe veloci dopo una gara come questa. Sono molto felice di aver vinto una gara così importante per una squadra tedesca. Sono molto orgoglioso e felice“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button