© CCC Team

CCC Team, Mareczko rivela il suo programma: “C’è una possibilità che vada al Giro, nel World Tour grande differenza”

Jakub Mareczko cerca il grande salto di qualità. Il velocista del CCC Team non è riuscito a confermarsi ai suoi livelli nella prima stagione nel World Tour, che ha concluso senza successi. Nonostante il promettente inizio, con il terzo posto nella tappa d’apertura del Tour Down Under, il corridore di origine polacca non è poi stato in grado di confermarsi ad altissimo livello. In particolare l’esclusione nella dodicesima tappa del Giro d’Italia 2019, corsa nella quale non è mai andato oltre il sesto posto parziale, ha segnato un momento difficile nella stagione, solo in parte riabilitato dai piazzamenti al GP Cerami e al Tour of Guangxi.

L’operazione al setto nasale effettuata a novembre potrebbe aver risultato uno dei problemi che lo hanno rallentato in stagione, come rivelato in un’intervista al sito Kolarsko: “Sono allergico, quindi non potevo respirare bene in primavera. Il mio naso si è intasato rapidamente e ho dovuto prendere medicine. Ora non dovrei avere questo problema e tutto diventerà più semplice“. Il salto dalla categoria Professional al World Tour comunque non è stato indolore: “C’era una grande differenza tra la stagione 2019 e le precedenti, sia in termini di qualità di gare che di livello presentato dai rivali. Non è stato facile, ma stavo lentamente guadagnando sempre più posizioni. La fine dell’anno è stata già molto positiva per le mie prestazioni“.

Mareczko ha poi rivelato il proprio calendario delle corse: il debutto sarà il 5 febbraio all’Etoile de Besseges, corsa a tappe che terminerà il 9. Poco dopo lo sprinter sarà al via del Tour de La Provence e dell’UAE Tour, prima di preparare la stagione belga e valutare la propria condizione. Soltanto a quel punto infatti verrà presa una decisione definitiva sulla partecipazione al Giro d’Italia 2020, corsa nella quale il capitano della CCC sarà Ilnur Zakarin.

“Durante la Corsa Rosa non è mai facile” ha riconosciuto il 25enne azzurro “e in questa stagione sarà ancora più difficile, perché la concorrenza negli sprint è davvero forte. C’è una possibilità che prenderò parte a questa gara, ma tutto dipenderà da come sarà organizzata la stagione per me. L’obiettivo è che la condizione cresca sistematicamente fino a maggio”. Infine il velocista ha risposto alle critiche ricevute a seguito di un 2019 non propriamente positivo: “Tutti possono scrivere ciò che vogliono. Farò solo il mio lavoro“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Quinta tappa Volta ao Algarve 2020 LIVEAccedi
+ +