Bora-hansgrohe, Maximilian Schachmann si ferma per una sindrome da affaticamento

Stagione finita per Maximilian Schachmann. Il corridore della Bora – hasngrohe salterà il finale di una stagione in cui ha sempre faticato a trovare il suo livello. Ad annunciarlo è la stessa formazione tedesca, che ha spiegato che, a seguito di una serie di esami approfonditi, al corridore è stato diagnosticata una sindrome da affaticamento cronico. Necessario dunque uno stop che gli consenta di staccare anticipatamente per prolungare la pausa invernale in modo da poter ripartire nel 2023 pienamente recuperato.

“Ringrazio la squadra per il suo sostegno in questo momento difficile per me – spiega il classe 1994 –  Non c’è altra terapia che il riposo, quindi ora mi prenderò una pausa più lunga. Questo mi darà l’opportunità di tornare in piena salute e di tornare al mio normale livello. Naturalmente, vorrei anche ringraziare i miei compagni di squadra che ora dovranno compensare la mia assenza alle gare. Il mio obiettivo è quello di poter ringraziare tutti con buone prestazioni nella prossima stagione”.

A commentare la situazione è anche il general manager Ralph Denk: “Max ha avuto un periodo difficile dalle Olimpiadi dello scorso anno. Non è riuscito a gettare le basi per l’allenamento visto che ha avuto alcuni problemi di salute. Certo, a volte è stato in grado di mostrare la sua classe, come al Tour de Suisse, ma poi ci sono state anche delle cadute. Ora sappiamo che Max ha bisogno di una pausa per recuperare completamente. Così come cerchiamo di seguire con cura i giovani corridori, la nostra filosofia è anche quella di bilanciare la giusta dose di pressione sui corridori già affermati per raggiungere insieme un successo a lungo termine. Di conseguenza, a volte è necessario prendere decisioni difficili per essere all’altezza di questa filosofia. Max è senza dubbio un corridore vincente e un pilastro importante della nostra squadra. Anche per un team manager è difficile vedere un corridore di punta come Max in difficoltà. Non ha senso sbattere la testa contro il muro, per così dire. Per Max, questo significa che ora concluderà la stagione. Una volta che si sarà ripreso adeguatamente, vorremmo iniziare presto i preparativi per il 2023 e al momento puntiamo a iniziare la stagione in Australia”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button