© Jumbo-Visma / Cor Vos

BinckBank Tour 2019, Dylan Groenewegen chiuso durante lo sprint: “Peccato, mi sentivo bene”

Dylan Groenewegen deluso e arrabbiato dopo la prima tappa del BinckBank Tour 2019. Il corridore olandese, infatti, non è riuscito ad andare oltre il settimo posto nella volata vinta da Sam Bennett. Il velocista olandese non è riuscito a lanciarsi in volata come avrebbe voluto a causa di alcuni corridori che, come lui stesso ha accusato in serata dal suo profilo Twitter, avevano terminato il lavoro per i propri capitani e si sono spostati in maniera pericolosa. Il ventiseienne neerlandese, infatti, è stato costretto a fermarsi quando stava per lanciare lo sprint ed è stato il suo compagno di squadra Mike Teunissen, poi terzo al traguardo, a fare le sue veci.

“Sono stato chiuso dal corridore che si è staccato dalla testa del gruppo, peccato perché mi sentivo bene- ha commentato Groenewegen al termine della tappa, per poi essere ancora più duro in serata con il suo tweet- Mi rivolgo ai corridori che si rialzano durante gli sprint, perché non lo fate correttamente in modo da non mettere in pericolo gli altri? Peccato, mi sentivo bene”.

Fa mea culpa invece Mike Teunissen, che ammette di aver lanciato lo sprint troppo tardi perché non era certo di dove fosse il proprio capitano, che invece era proprio alla sua ruota: “Non sapevo esattamente dove fosse, ho atteso troppo per lanciare lo sprint, ma eravamo in una posizione ideale. Peccato, dovremo fare nei prossimi giorni. Abbiamo corso bene tutto il giorno, siamo stati in controllo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.