© Unipublic / PhotoGomezSport

Vuelta a España 2021, altra giornata all’attacco per Michael Storer: “Speravo qualcuno mi seguisse”

Altra tappa all’attacco per Michael Storer alla Vuelta a España 2021. Già vincitore di due frazioni in questa edizione, il portacolori del Team DSM questa volta deve tuttavia accontentarsi  della maglia a pois, venendo ripreso nel corso della salita conclusiva dagli attacchi degli uomini di classifica. Nella diciottesima frazione della Grand Tour spagnolo, Entrato nella numerosissima fuga di giornata, composta da ben 32 uomini, con l’intento di portare via un piccolo drappello di corridori, l’australiano attacca a due chilometri dalla vetta dell’Alto de Cubertoria, seconda salita di giornata, ma una volta transitato al GPM rimane da solo e

“È stata una partenza ancora una volta molto intensa e per noi è andata bene con Thymen e me in fuga – racconta – Il gruppo non ci ha lasciato molto spazio, avevamo solo quattro minuti sulla seconda salita quindi sapevamo di dover alzare l’andatura se volevamo lottare per la vittoria. Speravo che altre persone sarebbe venuto con me così da avere compagnia nella valle, ma nessuno ha reagito quando ho aumentato il ritmo, quindi mi sono ritrovato da solo”.

Nonostante riesca a mantenere il vantaggio di circa due minuti fino ai piedi dell’Alto de Gamoniteiru, le speranze di vittoria dell’australiano svaniscono definitivamente a sette chilometri dall’arrivo, quando vede sopraggiungere David de la Cruz (UAE Team Emirates), primo del gruppo a lanciare la propria offensiva: “ Dirigendoci verso l’ultima salita sapevamo che avevo bisogno di più di due minuti di vantaggio perché la strada era lunga nella valle e c’è un limite a quanto puoi reggere al comando. Specialmente perché molte squadre sembravano interessate a colmare il gap, quindi sono stato un po’sfortunato a non avere un grande vantaggio necessario per l’ultima salita”.

La giornata del ventiquattrenne nativo di Perth si conclude comunque in modo positivo con la conquista della leadership nella classifica degli scalatori, sfilando la maglia a pois al compagno di squadra Romain Bardet: “Sono felice di mantenere la maglia in squadra, visto che ero in fuga valeva la pena prendere i punti. Non importa chi la indossi, vogliamo vincere la maglia come squadra quindi è meglio se due di noi hanno molti punti per le prossime tappe”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.