Team Ineos, anche una frattura al collo per Chris Froome: dovrà stare sei settimane in ospedale

Emerge una nuova frattura per Chris Froome. Ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale universitario di Saint-Etienne, dove dovrà restare per almeno altre 24 ore, il Keniano Bianco è continuamente sottoposto a controlli che hanno fatto emergere una piccola frattura al collo, all’altezza della vertebra C7, secondo quanto riporta la BBC. Sicuramente un problema in più per il corridore del Team Ineos, che tuttavia non complica né allunga le tempistiche di recupero complessive, valutate in sei mesi prima di poter tornare concretamente in bici.

Secondo la televisione britannica, inoltre, si precisa il tempo del ricovero in ospedale, a questo punto stimato in sei settimane complessive, tra i vari reparti che si occuperanno delle prime fasi della guarigione e del recupero. Ad annunciare le novità è Dave Brailsford, che inoltre ha rivelato come il forte impatto abbia anche provocato una fessura allo sterno. Conseguenze importanti e aggiuntive, ma comunque restano nel quadro clinico complessivo già annunciato nei giorni scorsi, senza provocare cambiamenti al processo di guarigione.

Nel frattempo intanto è tornato a parlare anche lo stesso Chris Froome, che ha ringraziato per il grande sostegno e affetto ricevuto dal momento della sua caduta, confermando inoltre la sua grande voglia di riprendersi e tornare a lottare ad alti livelli per inseguire ancora i suoi sogni sportivi.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.