Un Anno Fa…UCI, nuove regole sul lancio delle borracce in corsa

L’UCI ha deciso di cambiare le regole sul lancio delle borracce in corsa e di inasprire le multe. Per questo fine settimana di gare in Belgio, il regolamento UCI prevede ora ammende da 200 a 500 franchi svizzeri e, in determinate circostanze, fino a 1000 franchi svizzeri chi che non lo rispetterà. Nonostante molte delle borracce gettate via dai corridori lungo la strada vengano poi raccolte dai fan a bordo strada, il massimo organo di governo del ciclismo ha deciso di cominciare a fare passi concreti verso una sempre più alta sostenibilità ambientale delle corse ciclistiche.

Philippe Marien, Commissario UCI in giuria per Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne-Brussel-Kuurne afferma: “Buttare una borraccia d’acqua in un canale o lasciare spazzatura sulla strada non è più accettabile ai nostri tempi”. Le multe più alte verranno imposte quando una borraccia verrà gettata sul pubblico “in modo pericoloso. Non è vietato dare borracce vuote ai fan, ma il modo deve cambiare“.

Marien aggiunge poi che bisogna “fermare questi corridori che lasciano la loro spazzatura ovunque” perché “i professionisti WorldTour hanno una missione unica”. Le multe più alte vogliono infatti servire a “stabilire degli standard e agire in modo responsabile ed ecologico” e a incentivare l’uso delle aree per i rifiuti “posizionate poco prima e subito dopo la zona di rifornimento”. Inoltre, i rifiuti potranno “essere scaricati in un’area collocata a una ventina di chilometri dal traguardo”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.